Quel polo del trading online

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 27 Luglio 2018 | 10:18

Attesa per BG Saxo, la Sim frutto della alleanza tra Banca Generali e Saxo Bank

Attese di consolidamento nel settore del trading, dove la tendenza di mercato sta portando a una polarizzazione d’offerta tra i protagonisti. In questo panorama si delinea all’orizzonte la discesa in campo di un operatore leader nel panorama europeo come Saxo Bank, rafforzato dalla partnership con Banca Generali che apre una nuova finestra nella fascia di servizi di qualità di questo segmento. Delle prospettive dell’industria e dell’innovazione della partnership nel digital wealth management abbiamo parlato con Gian Paolo Bazzani (nella foto), che guida l’attesa Sim BG Saxo in arrivo entro fine anno.

Dal suo osservatorio come vede cambiata l’offerta di servizi di trading, e qual è lo stato di salute sul settore in Italia?
L’offerta di trading in Italia, così come in Europa, sta vivendo una fase di concentrazione legata sia all’andamento del mercato in sé che al nuovo quadro regolamentare. Questo secondo aspetto in particolare, imponendo agli operatori di limitare l’offerta di leva finanziaria e proibendo la promozione di prodotti come le opzioni binarie, sta portando alla esclusione dal mercato di operatori, piccoli ma non solo, che avevano impostato la loro offerta sull’eccessiva leva e su campagne pubblicitarie al limite dell’ingannevole. Il risultato nel breve periodo sarà la concentrazione dell’offerta di servizi da parte di un numero ridotto di operatori e con l’esclusione di coloro che hanno offerto sino ad oggi qualcosa più vicino al gioco d’azzardo che al trading e alla gestione degli investimenti online. Non solo i singoli investitori che gestiscono la propria operatività in autonomia, ma anche coloro che si avvalgono di cf, beneficeranno di questa fase di pulizia: un’offerta di trading online più trasparente, maggiore tutela per chi investe, la possibilità di cogliere le numerose opportunità che il mercato offre sia in termini di strumenti che di servizi.

Si parla sempre più del fintech. Come la tecnologia sta impattando sull’offerta di servizi?
Saxo Bank è un operatore Fintech, da prima ancora che il temine venisse coniato. Dal 1998 la nostra infrastruttura è totalmente digitale e, da qualche anno, totalmente supportata da sistemi aperti come Open Api. La prossima sfida, già in atto è di muoversi sul cloud. Oggi Saxo è pronta al lancio della nuova piattaforma di trading SaxoPRO, che costituirà un nuovo standard di mercato, e siamo felici di portarla in Italia in partnership con Banca Generali.

Come procede la partnership con Banca Generali?
La partnership con Banca Generali è considerata uno dei più grandi successi della storia di Saxo Bank. Il potersi porre a complemento della offerta di consulenza della banca guidata da Mossa rappresenta una delle migliori attestazioni della validità del nostro modello di servizio e, se vuole, del nostro essere antesignani del digital banking. Abbiamo costituito BG Saxo Sim, in attesa del via libera da parte delle autorità italiane, che costituirà il polo tecnologico e di competenza per servire la clientela di Banca Generali: sia quella in modalità self trading, sia quella più numerosa sotto consulenza. Saremo anche operativi sul settore aziende, con un focus sulla copertura dei rischi finanziari, in particolare nei cambi dove Saxo Bank ha servizi d’eccellenza nel mercato, e saremo insieme a Banca Generali il primo operatore ad offrire consulenza sui rischi in un ottica di digital wealth management.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubi Banca, accelerata sull’open banking

Consulenti, se il bonus si restringe

Etf, il 2020 inizia in positivo

Jupiter: “I mercati stanno festeggiando?”

Consulenti, Mifid 3 sarà solo una toppa

Consulenti, arriva l’esercito degli iron banker

Consulenti finanziari, clientela a raffica

Brexit e accordo USA-Cina tengono in allerta i mercati

IWBank PI, poker d’assi nel reclutamento

Fee only, la carica dei 300 (e oltre)

Copernico sim mille culure

Banca Euromobiliare, una convention per le persone

Consulenti, meglio occupati che preoccupati

C’è un po’ di Credem in Santa Maria

Enasarco, la Fondazione precisa

Elezioni Anasf, due fronti e un outsider

Consulenti, la gioventù che non avanza

Consulenti, 6 scelte per un business lunch perfetto

Mediolanum, il trimestre regala masse record e dividendo

Asset allocation: qualche spunto per chiudere l’anno

Enasarco-Costa, poche chance per un bis

Azimut, un utile straripante

Consulenti e bancari: fate attenzione a cambiare società

Azimut, i nuovi piani dopo Ali Expo

Deutsche Bank, trimestre ancora in rosso

Consulenza indipendente, i cinque sigilli di Moneyfarm

Bce, il commiato di Draghi

Mercati, l’importanza dello stimolo fiscale

Verso la consulenza “sociale”, parla Molesini (Assoreti)

Amiral Gestion, uno sguardo sui mercati alla fine dell’anno

Investimenti: high yield, quando il rischio premia

Fideuram Ispb, svolta con Apple nei pagamenti

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Ti può anche interessare

Brexit e accordo USA-Cina tengono in allerta i mercati

A cura di Massimiliano Carrà Brexit e dazi. Sono stati loro i principali protagonisti della seduta ...

Consob, Nori è il nuovo dg

La Commissione ha nominato ieri il dott. Mauro Nori nuovo Direttore Generale della Consob. Laureato ...

Eurizon, viva il Lussemburgo

Dalla management company del Granducato un cedolone di 270 milioni, oltre la metà del profitto del ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X