Investimenti, che cedole tra dollari e rubli

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 8 Agosto 2018 | 14:00
Banca Imi punta ancora sulle quotazioni di bond denominati in valuta estera

Obbligazioni in euro, dollari e anche in rubli russi. È molto variegato il panorama delle ultime emissioni Banca Imi, la banca d’investimento del gruppo Intesa Sanpaolo che, con il collocamento di bond e di certificati, punta da tempo e con decisione sull’offerta di prodotti finanziari quotati su listini regolamentati e acquistabili anche con piccole cifre, a partire da qualche centinaia o migliaia di euro.

Luglio ricco di emissioni
Dal 2 luglio scorso, è negoziabile sul Mot (il mercato obbligazionario telematico di Piazza Affari) e sull’EuroTlx un’obbligazione di Banca Imi a tasso fisso in rubli russi, con scadenza nel giugno 2020 e cedola del 7% annuo lordo. I titoli fanno parte della linea Obbligazioni Collezione, che permettono di scegliere tra diverse 80 | gestoridelmese agosto 2018 n bluerating Banca Imi punta ancora sulle quotazioni di bond denominati in valuta estera Che cedole tra dollari e rubli strutture cedolari e di puntare su ben 11 differenti valute. Sempre a luglio, nel giorno 17, ci sono state da parte di Banca Imi altre due nuove emissioni di Obbligazioni Collezione: una in dollari e una in euro. Si tratta in entrambe i casi di titoli con cedole prefissate ma che crescono nel tempo (step up), man mano che si avvicina la data di scadenza. Il primo titolo emesso si chiama Collezione Step Up Euro Opera II, ha una durata di 8 anni e offre una cedola dell’1,65% lordo nel primo anno. Poi dopo 12 mesi gli interessi crescono di 20 centesimi di punto e così via di anno in anno, fino ad arrivare al 3% con l’ultima cedola in occasione della data di scadenza fissata il 16 luglio 2026.

Interessi fino al 6%
Leggermente diversa è invece la struttura delle obbligazioni in dollari emesse da Banca Imi, che si chiamano Collezione Step Up Dollaro USA Opera I. Rispetto a quelle in euro, hanno scadenza un po’ più ravvicinata nel tempo, fissata il 16 luglio 2024. Inoltre le cedole sono po’ più alte: partono dal 3,5% nel primo anno e crescono di mezzo punto ogni 12 mesi, fino ad arrivare al 6% nel 6° anno. Come tutti i titoli obbligazionari emessi all’interno della linea Collezione, anche i due bond in euro e dollari che hanno debuttato il 17 luglio sono di tipo senior e possono essere acquistati e rivenduti su Borsa Italiana o sul mercato EuroTlx attraverso gli sportelli della propria banca di riferimento o tramite internet o phone banking. Il taglio minimo per negoziare i bond è molto contenuto: le obbligazioni step up denominate nella moneta unica europea possono infatti essere negoziate con una somma che parte da mille euro; per acquistare quelle denominate nella divisa americana invece occorre versare una somma di almeno 2mila dollari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Addio Banca Imi, benvenuta IMI Corporate & Investment Banking

Certificati, da Banca Imi 32 nuovi Bonus Cap su azioni italiane ed estere

Dal Vix ai certificati: investire nel futuro con uno sguardo al presente. La conferenza di Finanza Operativa all’ITForum Online Week

NEWSLETTER
Iscriviti
X