I mercati fanno paura, retromarcia sulla manovra

A
A
A
di Matteo Chiamenti 3 Ottobre 2018 | 09:10
Rapporto deficit/pil destinato a scendere a partire dal 2020

E alla fine i mercati finanziari hanno fatto paura. Dopo una giornata travagliata a suon di botte di spread e crolli di borsa, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte al termine di un vertice a Palazzo Chigi ha annunciato che il rapporto deficit/pil resterà al 2,4% solo per il primo anno, mentre per il 2020 scenderà al 2,2% e nel 2021 arriverà fino al 2%. Un nuovo vertice sulla manovra è previsto a Palazzo Chigi mercoledì mattina.

Come riportato da diverse testate nazionale, all’incontro, durato un paio di ore, hanno partecipato oltre a Conte i due vice, Salvini e Di Maio, il ministero dell’Economia Giovanni Tria, il sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi, e i due sottosegretari (in attesa di nomina a viceministri) Laura Castelli e Massimo Garavaglia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti