L’euro scivola sotto 1,14: frena la crescita in Europa

A
A
A

Tragitto in discesa per la moneta unica europea

Avatar di Redazione25 ottobre 2018 | 08:45

Pesanti ribassi per l’euro che prosegue a indebolirsi nei confronti del dollaro. Il cross ha infranto anche quota 1,14 (a 1,1387), attestandosi sui minimi degli ultimi mesi. Oltre allo scontro Ue-Italia sulla manovra 2019 e ai pacchi bomba rinvenuti a New York, a favorire il nervosismo sono stati soprattutto i dati sulla frenata delle imprese nell’area valutaria emersi dall’indagine Pmi nell’Eurozona di ottobre.

Il risultato preliminare “è chiaramente deludente”, ha osservato un analista di Commerbank, ripreso da MF, secondo cui i dati di ieri “fanno diminuire la speranza che la debole crescita economica estiva non sia stata solo transitoria”. Anzi, rincara Ihs Markit, “i dati indicano il più lento ritmo di crescita dell’economia dell’Eurozona degli ultimi due anni e fanno presagire una fine dell’anno piuttosto deludente”.

Gli indici, che solitamente anticipano le tendenze quali previsioni future e afflusso di nuovi ordini, suggeriscono nei prossimi mesi un possibile ulteriore raffreddamento della crescita. In cifre, per Ihs Markit le stime preliminari “indicano un rallentamento della crescita del pil dello 0,3% nel quarto trimestre, guidato dal crollo dell’export causa guerre commerciali e problemi con i dazi che hanno inasprito il sentiment economico globale. Ma hanno pesato anche i deludenti sviluppi dell’industria automobilistica tedesca, in difficoltà nell’adeguarsi ai nuovi test sulle emissioni. Tuttavia”, hanno sottolineato gli analisti di Lombard Odier, “la moneta unica può risalire fino a quota 1,20 nel 2019. Con la fine del Qe la folla sul mercato obbligazionario europeo si disperderà e il conseguente rimescolamento degli asset nell’Eurozona dovrebbe favorire la moneta unica. Inoltre il deflusso dai fondi azionari Ue dovrebbe essersi ormai esaurito”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Monete, il ruggito del dollaro fa crollare l’euro

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Bce: Draghi accenna a discussione su QE, euro dollaro sulle montagne russe

Ubs Wealth Management neutrale sull’euro/dollaro

Dollaro a picco dopo ennesimo schiaffo a Trump da parte del Congresso

State Street: dopo il meeting della Bce euro può flettere, bond recuperare

Banche centrali valutano ritorno alla normalità, bond e dollaro in calo

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Crowdfunding al decollo

Euro in calo dopo parole Draghi: poca crescita, inflazione non durerà

Mercati, sale la tensione per l’avvicinarsi del referendum italiano

Euro/dollaro verso la parità secondo Deutsche Bank

Koenig: il bail in non aumenta il rischio contagio

Atene, intesa vicina coi creditori

Grecia, crisi infinita: anche l’estate del 2016 pare a rischio come nel 2015

Bce non tocca i tassi sull’euro, come previsto

Eurostat: la crescita è guidata da spesa pubblica e consumi

Da oggi in circolazione le nuove banconote da 20 euro

Hollande dichiara guerra all’Isis: la reazione dei mercati

Draghi (Bce): tre pilastri per la moneta unica

Indice Pmi migliora in Eurolandia e in Italia

Draghi (Bce): a dicembre decideremo sul QE

Eurostat rivede al rialzo la crescita del secondo trimestre

Bce: tassi fermi, il quantitative easing potrebbe durare oltre il 2016

Varate le riforme, Tsipras può trattare per un terzo bailout

Riaprono le banche, Atene rimborsa 6,8 miliardi di debito

Merkel: dopo accordo su terzo bailout possibile ristrutturazione debito greco

Lagarde (Fmi): occorre alleviare il debito greco

Prestito ponte alla Grecia, c’è l’accordo di massima

Ma quale Partenone: la Grecia fornirà garanzie, non beni fisici, ai creditori

Fmi: ultime settimane fatali alla Grecia, serve profonda ristrutturazione debito

Ti può anche interessare

BNP Paribas e Intermonte, un webinar sulla situazione dei mercati

BNP Paribas e Intermonte organizzano mercoledì 18 marzo alle ore 17:30, il webinar “Volatilit ...

Robeco: “I megatrend che cambieranno il mondo”

La rivoluzione digitale ha già cambiato la vita dei consumatori. “La nostra economia ha inizi ...

Mercati: btp e spread in salita

Riprende, anche se a rilento, la salita dello spread. Si muove a 250 punti base il rapporto tra BTp ...