Btp Italia parte l’asta: cedola minima 1,45%

A
A
A
di Matteo Chiamenti 19 Novembre 2018 | 11:10
Le caratteristiche della nuova emissione

E’ partita la quattordicesima edizione del Btp Italia. Si tratta di un’asta con caratteristiche speciali che, fino a mercoledì 22, sarà aperta al pubblico, mentre la giornata di giovedì 23 sarà dedicata agli investitori istituzionali.

Come ricorda Milano Finanza, per tutti i titoli di Stato la tassazione è pari al 12,5% e a chi acquista i Btp all’emissione non sono applicate commissioni dalle banche. Venerdì 16 è stata definita la cedola minima garantita, pari all’1,45%, oltre le attese degli analisti. Un rialzo dovuto alle tensioni sullo spread partite in primavera, dopo la formazione del nuovo governo e i primi dettagli sulla manovra. Con una cedola di questo livello, il titolo può raggiungere un rendimento complessivo del 2,6%, ovvero lo 0,35% in più sopra la curva dei Btp nominali. Quindi sarà un buon concorrente rispetto al titolo di Stato equivalente, con la stessa durata, sempre che si tenga il bond in portafoglio portandolo a scadenza, evitando in tal modo il fluttuare dei prezzi dovuto allo spread.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè i Btp sono irresistibili

Bot People, la disfatta della superstar degli anni ’90

Investimenti, Btp e Bund: prospettive tra aumento dello spread e rendimenti in salita

NEWSLETTER
Iscriviti
X