Nsa, ecco l’indice “termometro” per le pmi italiane

A
A
A

Arriva l’indice annuale sullo stato delle PMI, realizzato dall’Ufficio Studi del Gruppo NSA in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna.

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti22 novembre 2018 | 14:36

Un professionista della consulenza moderno deve rimane costantemente aggiornato sullo stato di salute delle realtà con cui si confronta, siano queste intermediari, clienti persone fisiche o imprese. Naturalmente servono i giusti strumenti in grado di fornire dati significativi. Uno di questi, nell’ottica delle prospettive che si possono aprire in termini di advisory diretta all’impresa, potrebbe essere quello che ci dice che le Pmi nel 2017 sono cresciute del 2,99%. A fornircelo è il nuovissimo Indice nsaPMIndex ’18, l’indice annuale sullo stato delle PMI, realizzato dall’Ufficio Studi del Gruppo NSA in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Bologna.

Presentato oggi a Milano, dal Prof. Massimiliano Marzo dell’Università di Bologna e dal Dott. Gaetano Stio, Presidente del Gruppo NSA, l’Indice ha sintetizzato una complessa elaborazione concentrando la comunicazione su pochi elementi alcuni di immediata comprensione come dipendenti, crescita, liquidità, investimenti, ecc. servendosi di precisi indicatori, raggiungendo così l’obiettivo di far conoscere a chiunque, con sintetica chiarezza, lo stato di un settore dell’economia italiana che rappresenta il 50% del PIL e oltre l’80% dell’occupazione.

L’indice nsaPMIndex ha cadenza annuale, ma sarà assistito trimestralmente dalla pubblicazione del “sentiment” fornito dalle imprese partner con NSA dell’Indice. L’indice ’18 base 100 è il valore base elaborato e fissato per il 1° gennaio 2018.  Se, ad esempio, la base 100 fosse stata calcolata e fissata per il primo gennaio 2017, il valore del 2018 sarebbe stato 102,99, cioè le PMI nel 2017 hanno performato positivamente del 2,99%.

L’elaborazione dell’Indice ha richiesto una complessa analisi per individuare i fattori determinanti ed il relativo peso. La Tabella seguente esplicita i risultati della ricerca sperimentale ed i valori attribuiti ai diversi fattori in ordine di importanza.

La Tabella successiva esemplifica come di anno in anno sarà aggiornato l’Indice tenendo conto delle variazioni intervenute in tutti i singoli fattori, valutati tutti questi 100 per il 2016 il risultato è

Sarà possibile, a breve, consultare l’indice complessivo e numerose declinazioni settoriali e geografiche dello stesso alla pagina www.nsapmindex.it


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Arrivano gli incentivi per gli Eltif

Mercati, cinque investimenti per blindare i risparmi

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Consulenti, maggio caldo per la vigilanza

Consulenza e tecnologia, un binomio ormai indissolubile

Helvetia e BPP, partnership nel segno della bancassicurazione

Oggi su BLUERATING NEWS: a tutta Champions

Consulenti, la resa dei piccoli portafoglisti

Assogestioni: SSGA e Mediolanum dominano, Poste in coda

Una boutique per Schroders

UE, la lettera sul debito è arrivata

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Lyxor Etf, nuovi ruoli per Chelli e Saccente

Franklin Templeton, Todeschini nuovo etf sales specialist

Consulenti, i segreti di un giovane talento Widiba

Banca Generali e una quota che fa discutere

Consulente: stay hungry, stay foolish

Generali, prova di forza sul debito

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Fed, sui tassi porta in faccia a Trump

Consulenza e successioni: piccola guida alle novità

Consulenza: il futuro delle Scf

D’Alema passione blockchain

Prosegue lo sviluppo della rete Banco Desio

Widiba alla bolognese

JP Morgan cresce in Intesa

Etf, sfatiamo i miti e guardiamo la realtà

Pir 2: bene ma non benissimo

Mutui, una montagna di rate non pagate

La consulenza a doppio malto

Investimenti, 29 stock bonus marcati Unicredit

Consulenti, una nuova alternativa per chi vuole uscire dalle reti

Ti può anche interessare

Il velo di Maya dei conti pubblici italiani

Il buon senso sulla gestione del bilancio italiano alla fine prevarrà ...

Moody’s: Pil italiano al rallentatore

L'agenzia di rating Moody's stima un incremento del pil nazionale dello 0,4% per l'anno appena inizi ...

Il “buy” del consulente – 22/10/18, da Digitouch a StM

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...