Ultimatum di Bruxelles: entro domani 12 mld di tagli

A
A
A

Trattativa complicata

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti11 dicembre 2018 | 09:41

Il tempo stringe e la fiducia è sempre di meno. Nel pomeriggio di mercoledì 16, Giuseppe Conte e Jean Claude Juncker si incontreranno per la consegna della nuova proposta di bilancio italiana. Il diktat è noto: servono cifre chiare e una serie di impegni credibili e concreti. Solo così Bruxelles sarà disposta a cambiare il proprio giudizio.

La consistenza delle modifiche richieste è notevole: la Commissione chiede infatti un taglio di oltre 12 miliardi di euro. E per farli non basteranno certamente piccole limature. Pena ritrovarsi il prossimo 19 dicembre con l’esecutivo UE che scriverà nero su bianco i dettagli della procedura. Un percorso correttivo che potrebbe durare tra i cinque e i dieci anni.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Mercati, occasioni sotto l’Albero

Il 2019 non riserverà solo minacce: occhio a utility, btp, lusso londinese e società hi tech negli ...

Consulente, l’autorevolezza passa dall’abito giusto

Piacere al cliente è un obiettivo che passa anche dal look ...

Manovra, l’Europa già boccia l’Italia

Prosegue lo scontro tra governo e Commissione Europea ...