Manovra, Conte prova a convincere Juncker

A
A
A

Un asso nella manica?

di Redazione12 dicembre 2018 | 11:05

Giuseppe Conte si appresta a incontrare a Bruxelles il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker. La carta da giocare nella trattativa è quella francese. Secondo Macron, infatti, Parigi dovrebbe aumentare il deficit di oltre il 3%, ragion per cui l’Italia non può essere “punita” se la Francia non lo è. “Sarebbe inaccettabile – tuona infatti il leader della Lega, Matteo Salvini – che ci fosse un atteggiamento di un tipo nei confronti di Parigi e uno diverso nei confronti di Roma. Non voglio pensare a due occhi chiusi a favore di Macron e a sanzioni impensabili per l’Italia”.

L’Ue, però, ha già messo le mani avanti martedì spiegando che per il momento quelle di Parigi sono solo parole (e il bilancio verrà esaminato in primavera), mentre l’Italia lo sforamento l’ha messo nero su bianco sul documento programmatico di bilancio inviato a Bruxelles (e bocciato due volte). Proprio per questo dall’Ue continuano a sottolineare che all’incontro con Juncker, Conte deve arrivare con fatti e impegni precisi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Manovra, il giorno della fiducia

Manovra, tanti paletti dell’Europa al governo

Conte e la promessa della pace fiscale

Ti può anche interessare

Trading e consulenza, questa sera su Bfc Events

Nuova puntata del format in onda su Rete Economy ...

Esma, gli echi della nuova fiscalità Usa preoccupano l’Europa

L'Autorità risponde alle incertezze europee in merito alla gestione delle novità fiscali Usa. ...

Manovra, 7 miliardi di tasse in più

La nuova manovra di bilancio contiene vari balzelli. E la bomba a orologeria costituita dalle clauso ...