Manovra, il giorno della fiducia

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri21 dicembre 2018 | 14:23

La manovra piomba in aula al Senato, senza passare dalla commissione Bilancio. Il disegno di legge sarà modificato direttamente in aula, in base a quanto concordato con la Commissione europea. Il governo porrà quindi la fiducia sul maxiemendamento, per arrivare in nottata al via libera di Palazzo Madama. Nella giornata di ieri le opposizioni hanno contestato la tabella di marcia imposta dall’Esecutivo per accorciare i tempi.

Sotto accusa la decisione di saltare i lavori in commissione Bilancio, che non ha potuto esaminare alcun articolo. Se in nottata il nuovo testo verrà approvato, passerà poi alla Camera. Dove il governo gialloverde intende ottenere il via libera definitivo entro domenica. Dopo capodanno si attendono i decreti legge per rendere operative la riforma delle pensioni, quota 100, e il reddito di cittadinanza. Al momento, infatti, ci sono solo gli stanziamenti: 4 miliardi per le pensioni e 7,1 per il reddito. Ma non si sa come funzioneranno.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Manovra, tanti paletti dell’Europa al governo

Manovra, Conte prova a convincere Juncker

Conte e la promessa della pace fiscale

Ti può anche interessare

Fondi d’investimento, il migliore e il peggiore del 27/03/2019

La rubrica del risparmio gestito ...

Governo, la spending review è solo mini

Con la nuova fase di spending review il Governo conta di tagliare 2 miliardi entro l’anno pros ...

Campora (Allianz): rendiconti Mifid 2, tutta salute

“I consulenti si troveranno a dover confrontare obiezioni a volte legittime, a volte emotive, ma c ...