Manovra, inizia la corsa ai decreti attuativi 

A
A
A

Il governo deve licenziare 161 norme per rendere operativa la legge di bilancio. Entro gennaio quelli per quota 100 e reddito di cittadinanza

Marcello Astorri di Marcello Astorri2 gennaio 2019 | 10:33

Lo sprint per l’approvazione della legge di bilancio è concluso, quello per licenziare i decreti attuativi inizia da ora. Secondo un articolo del Sole 24 Ore, tra provvedimenti, regolamenti di diversi enti e decreti ministeriali, servono 161 misure per rendere operativa la manovra. Entro il primo mese dell’anno, servono i decreti per mettere in pista reddito di cittadinanza e quota 100. Attesi sul tavolo del Consiglio dei ministri tra il 10 e il 12 di gennaio. Ma non solo: attendono i provvedimenti attuatitivi anche misure come la tassa sul commercio online, gli indennizzi ai risparmiatori colpiti dai crack bancari e gli incentivi previsti per l’acquisto di auto non inquinanti.

Il ministero più carico di lavoro sarà quello dell’Economia, con un fardello di 26 norme da realizzare. Inoltre, già si parla di modifiche al testo della manovra allo studio da parte del Governo. Di cui, almeno una, pare essere sicura. Ovvero la cancellazione dell’aumento Ires sul Terzo settore, già promessa dall’esecutivo gialloverde. Misura caldeggiata anche dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante il suo discorso di fine anno.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Governo alle prese col nodo rimborsi

Governo, battibecco sulla crescita

Mattone di Stato in svendita

Ti può anche interessare

Mercati emergenti: le prospettive 2019

Esposizione passiva del debito e allocazione, prospettive per i mercati emergenti: abbiamo parlato d ...

Allarme risparmiatori: spread al top e banche a picco

Non si allenta la tensione sui mercati ...

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Amundi

Intervista Paolo Proli, head of retail distribution Italia. ...