Borse, scatta la corsa a oro e beni rifugio

A
A
A

La volatilità sui listini azionari alimenta gli acquisti su oro, yen e Bund

Marcello Astorri di Marcello Astorri4 gennaio 2019 | 11:34

I segnali di rallentamento dell’economia cinese, insieme alla grande volatilità dei listini azionari, mandano in rampa di lancio i beni rifugio. Il valore dell’oro negli ultimi mesi è salito, fino ad arrivare in questi giorni vicino a quota 1.300 dollari l’oncia. Un altro bene rifugio come lo yen, la moneta giapponese, si è rafforzato dopo che Apple ha rivisto al ribasso le stime dei ricavi. Tanto che nella notte fra il 2 e il 3 gennaio, il cambio dollaro-yen è arrivato sotto quota 105. Altro porto sicuro per gli investitori spaventati dai mercati è il Bund tedesco. Il rendimento sul titolo di stato decennale tedesco si è abbassato allo 0,15%, tornando ai livelli minimi registrati nel 2016. Tendenze che nel 2019 potrebbero rafforzarsi, soprattutto se l’incertezza sui mercati dovesse perdurare.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Draghi: nubi sull’Europa

Pesano ancora i conflitti commerciali, la Brexit e l'andamento del mercato automobilistico tedesco ...

Viaggio nel futuro con Credit Suisse AM

Circa 500 partecipanti alla Triennale di Milano per un evento organizzato dalla casa di gestione ...

Reddito di cittadinanza, procedure in tilt

Le Regioni sono in procinto di avviare le procedure per effettuare le 5600 assunzioni che serviranno ...