Brexit, le borse non hanno paura

A
A
A

Dopo la bocciatura dell’accordo, le borse europee rimangono indifferenti. Anche Londra contiene il ribasso

Marcello Astorri di Marcello Astorri16 gennaio 2019 | 11:07

La sconfitta del governo britannico sulla Brexit è storica nelle proporzioni. Per questo si temeva l’apertura dei mercati. Ma comunque l’indice Ftse 100 di Londra, a un paio d’ore dall’apertura delle contrattazioni, limitava la discesa allo 0,60%. In Italia, il Ftse Mib addirittura guadagnava lo 0,5%, Francoforte navigava sulla parità e Parigi era in leggero rialzo. Insomma, la bocciatura dell’accordo sulla Brexit non ha sortito effetto esplosivi. L’esito di questa votazione, infatti, era già noto da tempo, motivo per cui i mercati avevano già prezzato il possibile esito infausto del voto di Westminster.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Brexit, fuga dei gestori in Lussemburgo

Gam si prepara a una hard Brexit

Dalla Brexit alla Brentry

Brexit, 50 banche in fuga dal Regno Unito

Brexit, Citigroup punta sul Lussemburgo

Consulenti, in Gran Bretagna la Brexit frena i loro compensi

La Brexit spinge i financial advisor alla condivisione

Le private bank puntano ancora su Londra (nonostante la Brexit)

Citigroup potrebbe assumere 150 dipendenti in Europa a causa della Brexit

Ti può anche interessare

BFC, per gli analisti è da comprare

Blue Financial Communication, società quotata all’AIM ed editrice dei mensili Forbes, Bluerating, ...

Jerome Powell rassicura: la Federal Reserve ascolta i mercati

Secondo quanto comunicato dal presidente Powell, nel 2019 la Fed potrebbe non alzare affatto il cost ...

Le trimestrali zavorrano Wall Street

I conti inferiori alle aspettative di Caterpillar e Nvidia appesantiscono il Nasdaq e il Dow Jones ...