Draghi vede ombre e pensa a riaprire il Qe

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 29 Gennaio 2019 | 10:36
Se l’economia dovesse andare peggio del previsto, dal prossimo anno potrebbe esserci nuovi acquisti netti

Se le cose andranno peggio del previsto, la Banca centrale europea interverrà. Anche con il ritorno all’acquisto programmato di titoli. Il presidente dell’Eurotower, Mario Draghi, davanti alla commissione economica del Parlamento europeo non ha negato questa possibilità. Anche se non ritiene probabile che questo si verifichi entro il 2019. La Bce continuerà comunque a ricomprare i titoli in scadenza già in portafoglio. Draghi ha poi sottolineato la frenata dell’economia del Vecchio Continente, con un scenario di rallentamento più marcato in Italia. E ha invitato le banche del vecchio continente a trovare una soluzione equilibrata per smaltire i crediti deteriorati, perché, ha detto sempre Draghi, “non si vuole un rimedio peggiore della malattia”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche, maxi tagli alle filiali

Carige, la Bce le concede più tempo

Bce, la benedizione di Juncker su Weidmann

Ti può anche interessare

Bluerating Awards 2019, ecco i consulenti finalisti per la categoria Junior

Si avvicina l’assegnazione dei Bluerating Awards 2019, i riconoscimenti che il magazine BLUERATIN ...

Anasf, l’eredità (importante) di Maurizio Bufi

Dopo ConsulenTia20, si conclude l’esperienza dell'attuale presidenza alla guida dell' Anasf. Un m ...

Investimenti, onniscienti o totalmente folli?

L’investitore individuale è quell’essere perfettamente razionale e onnisciente postulato da ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X