Brexit, la May vuole di nuovo trattare

A
A
A
di Marcello Astorri 30 Gennaio 2019 | 10:52
La Camera dei comuni ha dato mandato alla premier di rinegoziare il precedente accordo con l’Ue: ma si preannuncia un missione quasi impossibile

La premier britannica Theresa May compatta il suo partito e ottiene il via libera della Camera dei Comuni per tornare a trattare in Europa. Avrà tempo fino al 13 febbraio per trovare un nuovo accordo sulla Brexit, dopo quello già bocciato dal Parlamento. May, in particolare, cercherà di rivedere la questione sul backstop, la clausola di sicurezza per impedire il ritorno di un confine rigido tra le due Irlande. Questa scatterebbe nel caso non si trovasse un accordo complessivo con la Ue entro il 29 marzo, data fissata per l’uscita del Regno Unito. Ieri il presidente francese, Emmanuel Macron, ha detto che l’Europa non rinegozierà con il Regno Unito, poiché l’accordo attuale è il migliore possibile. Per la May, quindi, la strada è decisamente in salita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Intesa, il private britannico alle grandi manovre

Mercati, Forex: Sterlina in crisi e non solo per colpa della Brexit

Brexit, continuano le incertezze nonostante l’accordo

NEWSLETTER
Iscriviti
X