Pil, le grandi banche sono pessimiste

A
A
A

Unicredit e Barclays prevedono un anno in salita per l’economia italiana

Marcello Astorri di Marcello Astorri1 febbraio 2019 | 10:11

All’indomani dell’entrata ufficiale dell’Italia in recessione tecnica, più di qualche nuvola minacciosa si staglia sulle previsioni di crescita per il 2019. A tal punto, che anche lo 0,6% previsto dalla Banca d’Italia rischia di essere in pericolo. Per molti analisti di mercato, servirà una decisa accelerazione dell’economia per ribaltare il -0,2% di crescita lasciato in dote al nuovo anno dal 2018. In base a quanto riporta Milano Finanza, per l’economista di Banca Intesa Paolo Mameli “occorre un’accelerazione molto forte in primavera”. Dal momento che gli indici di fiducia nel primo trimestre dell’anno lasciano intendere un’attività economica molto debole. Unicredit ha abbassato le stime sul 2019 a uno striminzito +0,5%, ancor più pessimista Barclays che prevede un +0,2%. Tutti numeri ben inferiori al +1% che il governo ha posto come suo obiettivo per l’anno in corso.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Italia, il settore produttivo storce il naso

Governo: una voragine da 8 miliardi

Italia, Fitch vede il Pil quasi a zero

Commissioni sulle performance, il fardello italiano

La Commissione Ue chiede la patrimoniale all’Italia

Private banking, prezzi troppo alti

Allianz Italia, i consulenti fanno la differenza

Ue e Fmi, attacco incrociato sull’Italia

Pil, l’Italia entra in recessione tecnica

Pienone per i Bot e tassi finiscono sottozero

Pil italiano, cala la spada dell’Ue

Manovra, stallo nella trattativa fra Italia e Ue

Manovra, trattativa tutta in salita per l’Italia

Governo dritto sparato verso la multa da 3 miliardi

Regling: l’Italia non è rischiosa

Btp Italia parte l’asta: cedola minima 1,45%

Manovra, l’Italia risponde alle critiche dell’Europa

Le ragioni del banker

Manovra, il vero spread Italia-Germania è a quota 400

L’Italia nel mirino della nuova Lega Anseatica

La nuova lettera UE alza l’allarme debito

C’è sempre una prima volta

Amiral Gestion sbarca in Italia

Pir, il vademecum dei commercialisti

Pir, porte aperte al real estate

Npl, le banche tedesche fanno peggio di quelle italiane

Btp tricolore, a giorni un nuovo collocamento

Italia sotto esame, G20: bene il monitoraggio del Fmi

Isae, torna a calare la fiducia dei consumatori

Quando il legale torna a riprendersi il cliente

Partecipare agli utili d'impresa. La scelta dei professionisti

AAA, cercasi risorse in finanza e controllo

Italia: disoccupazione record, bruciati 378mila posti

Ti può anche interessare

Decalia punta sull’allungamento della vita media

“L’allungamento della vita media crea nuove opportunità per gli investitori, che posson ...

Mercati, perché il 2019 sarà migliore del 2018

Cauto ottimismo sulle prospettive dei listini nell’outolook di Fideuram Investimenti Sgr. ...

UBP: mercati emergenti, chi vince e chi perde nel 2019

Nel 2019 recessione meno dura per l'Argentina, accelera la crescita il Brasile. Ancora rischi in Tur ...