Credem: profitti al top da dieci anni, cala la raccolta indiretta

A
A
A

La raccolta gestita perde l’8,3% rispetto all’anno scorso a causa dell’andamento dei mercati

Avatar di Redazione7 febbraio 2019 | 14:23

Credem chiude il 2018 con conti positivi.  Il Gruppo ha diffuso i dati preliminari consolidati dello scorso anno, che vedono un utile netto consolidato a 205 milioni di euro (+2,6%). Al netto della contribuzione ai fondi di risoluzione e di tutela dei depositi, l’utile si conferma in crescita anno su anno del +0,1% a 185,7 milioni: il miglior risultato degli ultimi 10 anni. Lo stesso vale per l’ammontare dei ricavi, che si sono attestati a 1.157,4 milioni di euro, in crescita dello 0,8%. Anche la solidità patrimoniale CET1 è ai massimi livelli del sistema, a quota 12,7%. “Il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni”, ha commentato Nazzareno Gregori, direttore generale di Credem,  “con risultati di altissimo livello, ottenuto grazie all’impegno di tutte le persone che lavorano nel Gruppo e nonostante le turbolenze dei mercati e la maggior debolezza dell’economiaRegistriamo inoltre, attraverso una periodica indagine di mercato, che oltre il 96% dei clienti apprezza il livello di servizio e la qualità della relazione che siamo riusciti a creare nel tempo e questo risultato ci riempie di orgoglio”.

In controtendenza, invece, la raccolta indiretta da clientela risultata pari a 34.541 milioni di euro rispetto a 37.609 milioni di euro a fine 2017 (-8,2% anno su anno), penalizzata dall’andamento negativo dei mercati finanziari. Nel dettaglio, la raccolta gestita si attesta a 24.946 milioni di euro, -8,3% rispetto a 27.215 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente.

Il Gruppo si è rafforzato nel comparto assicurativo: che ha avuto una raccolta assicurativa in crescita del +1,1% anno su anno a 6,9 miliardi di euro. L’ utile netto cumulato di Credemvita e Credemassicurazioni a 39,8 milioni di euro (+11,2% sull’anno scorso).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem sempre pronta al bagher

Credem, ora ti aiuta Emily

Credem, private banking alle grandi manovre

Credem, la gamma esg è sempre più ricca

Reti, quando il private equity diventa retail

Equita-Euromobiliare AM rafforzano la collaborazione con un fondo

Credem e Banca del Piemonte, wealth management a braccetto

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Credem, raffica di assunzioni (anche tra i consulenti)

Credem ingaggia in Campania un big dell’Anasf

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Credem, il futuro sono i prestiti personali

Credem: banca e rete, sinergie vincenti

Credem, l’onda lunga delle polizze

Credem disegna il private banking del futuro

Credem, il nuovo volto della formazione

Credem, trimestre in crescita e accelerata nel wealth management

Credem, i compensi e gli incentivi ai consulenti

Credem ha il cuore verde

Credem, Simone Taddei nuovo volto della gestione del personale

Credem, in arrivo 80 nuovi consulenti

Credem, virata direzione polizze

Banca Euromobiliare e la metafora spaziale

Credem, Farnè per la sinergia tra le reti

Credem, spinta alla consulenza indipendente

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fondi comuni, vediamo chi è caro e chi no. Anche tra le reti…

Credem, utili record e investimenti nel wealth management

Le donne fantastiche della consulenza

Credem, reclutamenti ad alto potenziale

Credem, su Carige arriva la smentita

Credem: super wealth management e mega reclutamento entro il 2019

Credem cresce nel leasing

Ti può anche interessare

L’alba del Nuovo Albo

Un atto dovuto dell’autorità di vigilanza dei mercati finanziari ...

Mini-Bot, la Lega non molla

La discussione sui mini-Bot non sembra arrestarsi. La Lega infatti continua a sostenere che i titoli ...

Investimenti, l’assenza di una spinta

L’entità della recente rivalutazione delle azioni e del restringimento degli spread nei merca ...