Bankitalia sotto attacco, Tria si smarca

A
A
A

Il ministro dell’Economia si schiera per l’indipendenza di Bankitalia

Marcello Astorri di Marcello Astorri11 febbraio 2019 | 12:00

Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, spacca il fronte del governo e si schiera dalla parte di Bankitalia. «L’indipendenza della Banca d’Italia va difesa», ha detto Tria, «mi sono già espresso». Un’uscita arrivata dopo le critiche dei giorni scorsi dai due vicepremier del governo gialloverde. Matteo Salvini, leader della Lega, aveva parlato nei giorni scorsi di Banca d’Italia e Consob come di istituti da «azzerare» per non aver vigilato a sufficienza durante la crisi. Lo stesso aveva fatto Luigi Di Maio, capo politico dei Cinquestelle, che tra l’altro aveva bloccato la conferma di Luigi Federico Signorini alla vicedirezione di Bankitalia. Tria in serata si è corretto, dicendo «che le sue parole non erano rivolte contro nessuno in particolare». Ma al di là delle parole di circostanza, la differenza di vedute rimane comunque chiara all’interno dell’Esecutivo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Tria-Ue, taglio da 8 miliardi per evitare la procedura

G20: preoccupazioni per la guerra dei dazi

Flat tax, il via libera di Tria

Ti può anche interessare

Salone del Risparmio X: iscrizioni aperte

Il nuovo evento apre i battenti ...

Borsa, continua lo sprint del risparmio gestito

Il comparto del risparmio gestito prosegue con il suo momento d’oro sul FTSE Mib, l’indice princ ...

Crisi bancarie, l’Ue vuole regole eguali

A chiederlo sono gli eurodeputati della Commissione per i problemi economici del Parlamento europeo ...