Commissione Ue: reddito di cittadinanza e quota cento non vanno bene

A
A
A
di Marcello Astorri 27 Febbraio 2019 | 10:44
I tecnici della Commissione lanciano l’allarme sull’aumento del debito pubblico per effetto delle misure

Il reddito di cittadinanza e Quota 100 rischiano di far aumentare il debito pubblico, senza dare risultati apprezzabili sulla crescita economica. A poco più di due mesi dallo scontro tra governo gialloverde e Commissione europea sulla legge di bilancio, da Bruxelles arriva un’altra bacchettata all’Italia. A lanciare l’allarme è un report presentato dal commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, e dal vicepresidente Valdis Dombrovskis. Per la Commissione, l’anticipo pensionistico è una marcia indietro rispetto alle riforme adottate negli ultimi anni. Mentre sul reddito di cittadinanza viene sottolineata l’impreparazione dei centri per l’impiego in vista dell’attuazione dell’impegno bandiera del Movimento 5 Stelle. La Commissione ha inoltre perplessità sull’ammontare delle privatizzazioni previste per il 2019 e denuncia ritardi per la riforma del catasto e nella revisione di esenzioni e deduzioni fiscali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, indici e Commissione Europea: la view di Massara (Pwa)

Nomine Bce e Commissione Europea, l’impatto sui portafogli obbligazionari

Ue, nuova tirata d’orecchie al governo

NEWSLETTER
Iscriviti
X