Cina, il Dragone ha perso le ali e prevede meno crescita

A
A
A

Le stime del Pil per il 2019 sono comprese tra il 6 e il 6,5% e rappresentano il livello più basso da 30 anni.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena6 marzo 2019 | 09:37

La guerra Usa-Cina ha indebolito le ali del Dragone le cui stime del Pil per il 2019 comprese tra il 6 e il 6,5% rappresentano il livello più basso da 30 anni. Davanti a tremila delegati della Plenaria del Parlamento, il premier cinese Li Keqiang ha parlato di una “dura battaglia” e dieci mesi di incognite dove non sembra esserci spazio per prospettive rosee. d’altronde, consumi e investimenti sono deboli e le aziende sono a corto di liquidità. E poi il deficit: quello del Governo centrale si è assestato a 2.760 miliardi di yuan all’anno con un aumento di 380 miliardi nel 2018 e un rapporto deficit Pil che salirà dal 2,6 al 2,8%.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

I cereali non piacciono agli hedge fund

Usa-Cina, rush finale per l’accordo

Guerra dei dazi, avanti con la tregua

Ti può anche interessare

Consulenti, cosa insegna la Cassazione

Bufi: spetta ai cf e agli operatori qualificati il ruolo fondamentale di presidio della legalità ne ...

Mattone di Stato in svendita

Le opposizioni attaccano il piano di dismissioni del Governo. Il rischio è che possano deprimere il ...

Morgan Stanley, primo trimestre da urlo

40% di crescita dell’utile nei primi tre mesi del 2018 ...