La mannaia dell’Iva incombe sulle famiglie

A
A
A
di Marcello Astorri 11 Marzo 2019 | 10:29
Come la trappola dell’iva potrebbe impattare sui conti degli italiani

Un conto da 538 euro per famiglia a partire dal 2020, è questo l’effetto medio stimato da Il Sole 24 Ore degli aumenti sui consumi se non sarà evitato il rialzo delle aliquote Iva al 13 e al 25,2% previsto dalla legge di bilancio 2019. A essere colpiti in modo più pesante sono i liberi professionisti, con un impatto medio da 857 euro pro capite, e le famiglie che vivono in Lombardia e Trentino Alto Adige, che dovrebbero sborsare una tassa indiretta rispettivamente di 658 e 654 euro ciascuna. Il doppio ritocco dell’Iva vale per oltre 23 miliardi. Il governo, che ha sempre dichiarato di non voler aumentare l’Iva, per disinnescare le clausole di salvaguardia dei conti dovrà quindi trovare altre coperture per un importo equivalente. Una missione complicata se lo si vuole fare senza passare da corposi tagli di spesa pubblica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, arriva la proroga dei versamenti delle imposte sui redditi e Iva al 20 luglio

Fisco: l’Irpef dei dipendenti pubblici sostiene le entrate

Giappone, che cosa succederà dopo il rialzo dell’imposta sui consumi

NEWSLETTER
Iscriviti
X