Paradisi fiscali, Emirati nella black list Ue

A
A
A

I Ventotto hanno approvato la nuova lista dei paradisi fiscali e l’Italia ha tolto l’iniziale riserva contro la presenza degli Emirati Arabi.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena13 marzo 2019 | 09:42

L’Italia ha tolto l’iniziale riserva contro la presenza nell’elenco degli Emirati Arabi Uniti. E questo dopo che i Ventotto hanno approvato a Bruxelles un aggiornamento della lista dei paradisi fiscali, con i quali rapporti finanziari saranno soggetti a particolare controllo da parte delle autorità comunitarie.

La nuova lista, nata a dicembre 2017, comprende ora 15 giurisdizioni, 10 aggiunte oggi e altri cinque già esistenti. I nuovi paesi nell’elenco messo a punto dalla Commissione europea sono Aruba, il Belize, Barbados le isole Bermuda, Dominica, le isole Fiji, le isole Marshall, il sultanato di Oman, le isole Vanuatu e gli Emirati Arabi Uniti. Questi si aggiungono alle Samoa americane, Samoa, Guam, le isole Vergini americane e Trinidad & Tobago.

 


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

Paradisi fiscali, dove hanno portato i soldi gli evasori

Voluntary disclosure: si cerca lo sprint finale

Fisco, firmato l’accordo Italia-Vaticano

Ti può anche interessare

Buffet sedotto dal mattone italiano

Il piano di aperture prevede l'inaugurazione di 7-10 uffici in città come Milano, Firenze e Venezia ...

Mercati, il grande singhiozzo

Da inizio anno i mercati si sono mossi a singhiozzo: prima hanno avuto un Gennaio estremamente posit ...

Consob, un divieto tira l’altro

Tre nuovi nomi sotto il faro della vigilanza ...