I cereali non piacciono agli hedge fund

A
A
A

La guerra dei dazi coinvolge i mercati della soia e dei cereali. E i fondi di investimento hanno accumulato posizioni ribassiste.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena15 marzo 2019 | 09:44

La guerra dei dazi Usa-Cina coinvolge anche i mercati della soia e dei cereali.

Come si legge sul Sole 24 Ore, infatti, i fondi di investimento hanno accumulato un record di posizioni ribassiste. E tutto questo alla luce del pessimismo sulla ripresa delle importazioni di prodotti agricoli americani da parte di Pechino. Nel dettaglio, secondo gli ultimi dati disponibili, tra semi di soia, grano e mais, allo scorso 5 marzo gli hedge funds avevano una posizione netta corta di circa 300mila lotti nelle principali borse merci degli Usa. L’intesa sembra quindi allontanarsi, e l’ultimo tweet di Donald Trump in cui il Presidente afferma che: “non c’è fretta”, non lascia spazio all’ottimismo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dazi, Wall Street festeggia la tregua

Investimenti, i danni dei dazi

Guerra dazi, la Cina gioca sui cambi

Ti può anche interessare

Boccata d’ossigeno per i Btp

Il Tesoro incassa un’asta dei Btp che fa tirare un sospiro di sollievo. Nella giornata di ieri ...

Consulenti finanziari, Road to the future sta per tornare

Road to the future, il roadshow Bluerating sulle novità nel settore della consulenza finanziaria Do ...

Candriam: venti di supporto per i Mercati Emergenti

L’atteggiamento accomodante della FED è di supporto per i Mercati Emergenti ed evidenzia la volon ...