Truffa diamanti: Mps, 195.000 euro di sequestro preventivo

A
A
A
Avatar di Redazione20 marzo 2019 | 10:06

La nota vicenda della vendita dei diamanti alla clientela di Mps ha avuto uno sviluppo: il Gip di Milano ha notificato infatti alla banca un decreto di sequestro preventivo, anche per equivalente, pari a 195.000 euro per il reato di auto-riciclaggio. Novità, quest’ulima, che emerge dalla bozza di bilancio 2018.

Unicredit e Banco BPM non solo le uniche due banche italiane coinvolte nella truffa dei diamanti. Le indagini, infatti, riguardano anche Intesa Sanpaolo e Monte dei Paschi ma, per quello che riguarda questi ultimi due istituti, non ci sono notizie in merito alle richieste di rimborso ricevuto. Per gestire i rimborsi, le due banche hanno già stanziato fondi molto consistenti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Diamanti e Banco Bpm, gli impegni di Castagna con i risparmiatori beffati

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Diamanti in banca, partono i rimborsi

Ti può anche interessare

Consob apre la consultazione su crypto asset e ico

L’autorità di vigilanza dei mercati finanziari si interroga, o sarebbe meglio dire interroga ...

Pil italiano, cala la spada dell’Ue

Le parole del commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, aprono a una revisione al ribasso ...

Asta Btp, collocati oltre 7 miliardi ma i tassi salgono

Il Tesoro riesce a piazzare tutti i titoli, ma la domanda fiacca fa alzare i tassi d'interesse ...