In Europa Draghi promette aiuti, in Italia la fiducia cala

A
A
A
di Redazione 27 Marzo 2019 | 14:54

La Bce si aspetta che la crescita dell’Eurozona “ritorni gradualmente” a un ritmo vicino al suo potenziale, ma il rischio è che “rimanga orientata al ribasso”. Per questo motivo “la nostra politica monetaria rimarrà accomodante e risponderà a qualsiasi cambiamento nelle prospettive d’inflazione”. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, durante una conferenza a Francoforte.

La Bce sta osservando “un peggioramento più persistente della domanda estera. Ma una ‘fase debole’ non anticipa necessariamente una grave caduta”, ha aggiunto Draghi, spiegando lo scenario di crescita e inflazione a una conferenza a Francoforte. Rimanendo sul fronte delle dinamiche macro, ma spostandoci in Italia, l’Istat ha comunicato che a marzo 2019 continua l’indebolimento del clima di fiducia dei consumatori per il quale si stima una diminuzione da 112,4 a 111,2 punti, mentre si registra una dinamica positiva per l’indice composito del clima di fiducia delle imprese che passa da 98,2 a 99,2.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: l’outlook per il 2022 di Capital Group

Fineco, un futuro da non perdere

Banca Generali, gli analisti premiano la raccolta

NEWSLETTER
Iscriviti
X