Btp sempre più in mano agli italiani

A
A
A
di Redazione 5 Aprile 2019 | 10:48

L’impennata dello spread di metà 2018 ha contribuito a far diminuire la quota di debito pubblico italiano in mano a investitori esteri. A dirlo è uno studio di Unicredit riportato da MF, secondo il quale solo il 24% dei Btp è in mano straniera, una percentuale crollata ai livelli minimi e che ammonta a 465 miliardi di euro. Un risultato dovuto a una perdita di appeal dei titoli di Stato italiani oltre confine, ma potrebbe anche non essere un male perché questo diminuisce la dipendenza finanziaria italiana dagli investitori esteri. I maggiori acquirenti di Btp sono i francesi, che ne hanno in mano 130-135 miliardi, poi ci sono i tedeschi con 85-90 miliardi e quindi arriva il Lussemburgo, con 90 miliardi. Anche se nel dato lussemburghese è compresa la quota detenuta dai fondi esteri di società italiane.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, ecco perchè i Btp sono irresistibili

Bot People, la disfatta della superstar degli anni ’90

Investimenti, Btp e Bund: prospettive tra aumento dello spread e rendimenti in salita

NEWSLETTER
Iscriviti
X