Bot e Btp, la grande fuga

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri18 aprile 2019 | 10:38

Continua l’emorragia di investimenti esteri sui Bot e Btp italiani. Tra maggio e febbraio, oltre confine hanno venduto 75,7 miliardi di euro di bond governativi. Questo anche al netto di una piccola ripresa nel mese di gennaio, contraddistinto da 21,8 miliardi di acquisti di titoli di Stato. Da febbraio sono però ricominciati deflussi per quasi 5 miliardi. Secondo quanto riporta MF, l’ondata di sfiducia sui bond italiani è iniziata a maggio, in seguito a una bozza di governo, poi ritirata, che ipotizzava una richiesta di cancellazione di 250 miliardi di debito a Bankitalia e Bce. Nello stesso periodo, invece, sono aumentati gli investimenti della Banca d’Italia e l’esposizione di banche, assicurazioni e società finanziarie italiane.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bankitalia: investitori esteri a caccia di Bot

Italia, meno prestiti alle imprese e bot più cari

I bot vanno a segno, spread ancora giù

Ti può anche interessare

Banca Mediolanum, i Doris si rafforzano

La partecipazione nella banca detenuta dal patto della famiglia sale al 40,3% dei diritti di voto. ...

Anima, un bilancio coi fiocchi

E’ un 2018 all’insegna della crescita quello mostrato dai risultati di bilancio di Anima Holding ...

Fisco, l’esercito di chi non paga l’Irpef

In Italia ci sono circa 13 milioni di persone che non hanno dovuto pagare l’Irpef. Di questi, olt ...