Istat, industria col fiato corto

A
A
A

I dati dell’istituto di statistica evidenziano ricavi in crescita dello 0,3% su base mensile e ordinativi in flessione del 2,7%.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena18 aprile 2019 | 12:23

A febbraio si stima che il fatturato dell’industria aumenti in termini congiunturali dello 0,3%, proseguendo la dinamica positiva di gennaio. A rilevarlo è l’Istat, che ha aggiunto come gli ordinativi hanno registrato una diminuzione congiunturale del 2,7%; nella media degli ultimi tre mesi, sui tre mesi precedenti, si registra invece un calo dell’1,3%.

Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, a febbraio gli indici destagionalizzati del fatturato segnano un aumento congiunturale dell’1,2% per i beni strumentali, una lieve riduzione, dello 0,1%, sia per i beni di consumo che per i beni intermedi e un calo più consistente, dell’1,0%, per l’energia. Per quanto riguarda infine il comparto manifatturiero, il settore dei macchinari e attrezzature registra una crescita del 5,5%, mentre l’industria dei mezzi di trasporto mostra la flessione maggiore (-5,6%).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Istat, la fiducia è ai minimi

Manovra, la mazzata fiscale si fa sentire

Istat, nubi minacciose sul pil italiano

Ti può anche interessare

Fondi d’investimento, il migliore e il peggiore del 13/3/2019

La rubrica del risparmio gestito ...

La Consob multa un veterano della consulenza finanziaria

Sanzioni ad Amos Stella, ex a.d di Area Banca. Le sue società non hanno pubblicato un prospetto per ...

Pir, un 2019 indigesto

E’ un vero e proprio tracollo, quello registrato dai Piani Individuali di Risparmio nel 2019. ...