Italia, Ocse all’attacco del reddito di cittadinanza

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 26 Aprile 2019 | 10:28
Per l’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico il nuovo sussidio del governo è troppo alto rispetto al reddito medio degli italiani.

Dall’Ocse arrivano bordate sul reddito di cittadinanza, misura simbolo del Movimento 5 Stelle. L’organizzazione con sede a Parigi da un lato ha detto di apprezzare l’idea di istituire un sussidio per le persone povere, ma dall’altro critica la misura del governo che prevede un contributo fino a 780 euro, cifra che sarebbe troppo elevata se paragonata con la media dei redditi italiani. Ma la critica dell’Ocse si focalizza anche su un altro punto: non ci sarebbe la sufficiente attenzione alla transizione tra reddito garantito e lavoro, con la conseguenza che potrebbe essere più conveniente rifiutare il lavoro perché comporta maggiori costi per i trasporti e cura dei bambini. L’istituto invita l’Italia a investire di più nella formazione: i soldi per farla ci sarebbero, ma vengono sprecati. E solo il 60% delle imprese con almeno 10 addetti fornisce formazione continua ai dipendenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pil, nessuna crescita per l’Italia nel 2019. Parola di Ocse

Allarme Ocse: l’Italia non cresce e il debito aumenta

La nuova classifica di sostenibilità dei Paesi Ocse

NEWSLETTER
Iscriviti
X