Borse in affanno, Trump rompe con la Cina

A
A
A

Trump accusa la Cina di aver rotto gli accordi e minaccia nuove tariffe. Le Borse vanno in apnea

Marcello Astorri di Marcello Astorri9 maggio 2019 | 10:10

“La Cina ha rotto l’accordo, ora pagherà”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. Dichiarazioni più che sufficienti per far rivedere lo spettro dei nuovi dazi e dell’inasprimento della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, con seri rischi per l’economia mondiale. Salvo dietrofront, da venerdì le tariffe aumenteranno al 25% su 200 miliardi di merci cinesi. La paura c’è, è tangibile, e lo si vede dall’andamento dei mercati mondiali sui quali in mattinata si è riversata una secchiata di rosso. Tuttavia, una speranza c’è ancora: il vicepremier cinese, Lui He, sta volando negli Stati Uniti per riprendere i negoziati commerciali. Anche se non c’è grande ottimismo, tant’è che da Pechino fanno sapere che se gli Usa “mettono in pratica le misure tariffarie, la Cina non avrà altra scelta che prendere necessarie contromisure“, si legge in una nota del ministero del Commercio cinese. “Esacerbare il conflitto commerciale”, prosegue il comunicato, “non è nell’interesse dei popoli dei due paesi né del mondo”.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Copa America dei mercati, il Cile è una squadra su cui puntare

Trump, accordo a breve con la Cina

Cina, la regina dei mercati emergenti

Le nuove prospettive del consumatore cinese secondo Bnp Paribas AM

Usa-Cina: tensione sul filo di lana

Cina, il Dragone ha il fiato corto

Investimenti, il Dragone ci vede lungo

Dazi, trattativa per la pace tra Usa e Cina

MSIM: il peso della Cina sulla crescita globale

Ubs non ha paura dello yuan

Tasso fisso sulle ali del Dragone

Record di guadagni per la donna più ricca di Cina

Private banking, chi comanda nel mercato cinese

La Cina vieta le Ico, crollano le quotazioni di Bitcoin ed Ethereum

Gam, in Cina, è il momento di guardare alle banche e all’old economy

Rimosso Yao Gang, il re delle Ipo cinesi: era corrotto

Cina, prima condanna per manipolazione dei mercati tramite lo speed trading

Cina: crescono i ricchi, ma meno che in passato

Paperoni con gli occhi a mandorla

La Cina standardizza i BigData

Il mobile banking dilaga nella Cina rurale

La “lunga marcia” di China Rapid Finance

JD Finance pronta a camminare da sola

Non si ferma la crescita di Credit China

Nuovo crollo del Bitcoin: la colpa è ancora della Cina

“Un sospeso” da Starbucks con WeChat

Ethenea: il dollaro forte pesa sulla Cina

Fidelity: Cina, cosa porterà l’anno del Gallo

Fintech PapaNatale in Cina

McCabe (Aberdeen Am): “Cosa aspettarsi sul mercato dei bond cinesi”

Yuan in recupero sul dollaro, borse asiatiche emergenti positive

Ubp: Cina, nel 2017 occhi puntati sull’azionario

In Cina lanciato megafondo Fintech da 1,5 miliardi di dollari

Ti può anche interessare

Da Municipia soluzioni digitali per i Comuni

Partnership con Venicecom per l'offerta di soluzioni di e-procurement ...

Investimenti: la microfinanza come asset class alternativa

Il tema del Paper realizzato dalla LUISS Business School con la collaborazione di Mikro Kapital ...

Btp Italia, al via il collocamento

Si tratta della 14esima emissione di questo bond governativo che avverrà in due fasi: dal 19 al 21 ...