Tria, arriva l’alt sul deficit

A
A
A

In un’intervista al Sole, il ministro Giovanni Tria fa il punto sulla situazione all’indomani delle problematiche previsioni di primavera da Bruxelles.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena9 maggio 2019 | 11:21

In un’intervista al Sole 24 Ore il ministro dell’Economia Giovanni Tria fa il punto sulla situazione all’indomani delle problematiche previsioni di primavera da Bruxelles: “Il debito italiano è sostanzialmente stabilizzato da anni, con oscillazioni minime. Non mi aspetto da Bruxelles la richiesta di una manovra correttiva che non è arrivata finora, ma gli obiettivi del Def su deficit e debito sono confermati. La riforma fiscale non si può fare a deficit perché per misure strutturali servono coperture altrettanto strutturali”.

Tria, che allo stesso tempo invita a non drammatizzare il confronto sia con Bruxelles sia sul fronte interno, con Lega e Cinque Stelle, ha affermato inoltre che le differenze sul debito e sui livelli 2020 nascono dal fatto che i calcoli Ue “non considerano impegni che sono già inseriti nella legislazione italiana, e che confermo”. Tra questi impegni, infatti, ci sono i 23,1 miliardi di aumento Iva, sostituibile con tagli di spesa equivalenti, e i 18 miliardi di privatizzazioni.

 

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Deficit, ora serve una manovra monster

Manovra, il governo cerca l’accordo su pensioni e reddito

Deficit italiano, il gestore analizza gli scenari

Ti può anche interessare

ITForum: tra fintech, investimenti, advisory e space economy

Blue Financial Communication, società quotata all’Aim ed editrice dei mensili Forbes, Bluerating, ...

Paradisi fiscali, all’Italia costano 8 miliardi

Dumping fiscale, ma quanto ci costi! Secondo quanto riporta Milano Finanza all’Italia i cosidd ...

Borsa, l’inizio del 2019 è stato il migliore dal 1991

Sui mercati mondiali non si vedeva un inizio di anno così positivo dal 1991. Lo dice il gruppo banc ...