Fideuram ISPB, masse record ma utile in calo

A
A
A

Trimestrale della società guidata da Paolo Molesini. Patrimonio sopra i 223 miliardi, profitti in flessione del 4% su base annua. Si tratta però della seconda miglior trimestrale di sempre dopo quella della prima frazione del 2018

Avatar di Redazione13 maggio 2019 | 09:57

Fideuram ISPB ha pubblicato i risultati del primo trimestre dell’anno.

Ecco, in sintesi, i dati

  • Il totale delle masse amministrate si attesta al livello record di € 223,7 miliardi, in crescita del 5% rispetto ad inizio anno (€ 213,1 miliardi)
  • Raccolta netta totale a 1 miliardo di euro (€ 2,4 miliardi nel primo trimestre 2018)
  • Numero complessivo dei private banker pari a 5.924 unità, con un portafoglio medio di circa € 38 milioni
  • Commissioni nette a € 427 milioni (€ 437 milioni nel primo trimestre 2018)
  • Cost/Income ratio al 30% (28% nel primo trimestre 2018) su livelli di assoluta eccellenza
  • Utile netto consolidato a € 229 milioni (€ 239 milioni nel primo trimestre 2018), C’è un calo del 4% su base annua anche se la società precisa che si tratta della seconda miglior trimestrale di sempre dopo quella relativa al periodo gennaio-marzo 2018.
  • L’indice di solidità patrimoniale Common Equity Tier 1 ratio è pari al 20,1%

 

Paolo Molesini (nella foto), amministratore delegato e direttore generale di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking, ha dichiarato:  “I risultati del trimestre dimostrano quanto il nostro modello sia resiliente in ogni condizione di mercato, tanto quando è meno favorevole, come a fine 2018, così come quando torna positivo, come all’inizio dell’anno. Continuiamo a generare valore in modo consistente e sostenibile, grazie al lavoro di tutti i private banker, che supportiamo con investimenti in formazione e sul versante dell’innovazione di prodotto. Crediamo nel valore delle persone e puntare sulla loro preparazione professionale ha reso possibile conseguire risultati significativi anche nella distribuzione di soluzioni di investimento sofisticate, come la nostra piattaforma di “alternativi”, che negli ultimi mesi ha generato una raccolta superiore ai 500 milioni di euro.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram Ispb, quattro mesi nel segno del reclutamento

Fideuram, per Molesini mattoni e milioni

Consulenti, così si lavora in Fideuram ISPB

Dossier reclutamento: Fideuram

Fideuram Ispb, piatto ricco per Intesa

Fideuram Ispb, la cinquina di marzo

Copernico Sim, l’ex Fideuram e Ipb Demartini per il private wealth

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Fondi comuni, vediamo chi è caro e chi no. Anche tra le reti…

Fideuram Ispb: in due mesi 24 ingressi

Raccolta: a gennaio vince Fideuram ISPB. Mediolanum regina del gestito

Intesa Sanpaolo PB, si fa in tre per i grandi patrimoni

Fideuram ISPB: mano tesa verso gli imprenditori

Fideuram Ispb: raccolta sì, utile nì

Fideuram Ispb, Molesini carica la truppa

Fideuram ISPB, tre ingressi per tre regioni

Reti, chi domina il mercato

Reti, sforbiciata agli organici

Raccolta 2018: Fideuram cannibale. Mediolanum magica a dicembre

Fideuram Ispb, maxi ingaggi tra il Piemonte e le Marche

Reclutamenti, Fideuram Ispb vince il round

Due articoli violati e arriva la radiazione per un ex Fideuram

Reti, Fideuram ISPB stacca tutti a novembre

Fideuram e SPI, mirino puntato sul centro Nord

Operazioni non autorizzate e informazioni non vere, radiato consulente

Vince Fideuram, perdono tutti (o quasi) in gestito

Presunti prelievi dai conti dei clienti e non solo, arriva la sospensione cautelare

Fideuram ISPB, un bilancio da premiare

Fideuram ISPB, Longo guiderà l’hub svizzero

Distrazione di somme, radiato ex Fideuram

Errico (Fideuram Asset Management Ireland): “I Millennial sono la generazione della sostenibilità per eccellenza”

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Fideuram, l’utile è in calo

Ti può anche interessare

Gestori globali, ecco i titoli preferiti

I titoli più amati dai money manager globali sono Alphabet, Visa e Microsoft. Male Apple ...

L’Orso si mangia Piazza Affari 

Il Ftse Mib ha chiuso l'anno con un ribasso di oltre il 16%. La sua quotazione è tornata ai livelli ...

Il “buy” del consulente – 02/10/18, da Mediobanca a Saipem

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...