Italia, gli investitori non si fidano

A
A
A
di Hillary Di Lernia 13 Maggio 2019 | 12:08

L’Italia è uno dei paesi con meno appeal in Europa per gli investitori stranieri.

Secondo la ricerca condotta da AIBE con la collaborazione del Censis, l’Index per misurare la capacità del “sistema Italia” di attrarre investimenti esteri, è peggiorato passando da un valore di 43,3 registrato nel 2018 al 42,9 di quest’anno, lungo una scala che va da un minimo pari a 0 a un massimo di 100.

Nella graduatoria delle prime 10 economie mondiali con più alta capacità di attrazione di investimenti esteri, l’Italia non muta la sua posizione (ottava), ma in compenso sale al 60% la percentuale di chi la giudica meno attrattiva.

Oltre l’incertezza che sussiste nel nostro Paese, ma che riguarda anche la situazione economica generale e le prossime elezioni europee, i motivi principali di questa scarsa attrazione dell’Italia per gli investitori risultano essere il carico normativo e burocratico, i tempi della giustizia civile e l’efficacia dell’azione di governo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Italia, le metriche da guardare per investire

Investimenti, l’assenza di una spinta

NEWSLETTER
Iscriviti
X