Dazi: la guerra che ammazza Wall Street

A
A
A

Il presidente americano, Donald Trump, ha confermato che vedrà la controparte cinese, Xi Jinping, al prossimo G20 previsto a giugno in Giappone.

Roberta Maddalena di Roberta Maddalena14 maggio 2019 | 09:46

L’imposizione dei dazi cinesi su 60 miliardi di prodotti americani pesa negativamente sulle borse con il Dow Jones di Wall Street che perde in chiusura il 2,38%, le europee e Tokyo a-1,43 e Milano in calo dell’1,35%. A destare preoccupazione è in particolare l’ipotesi di una guerra commerciale con ripercussioni sulla già provata economia mondiale che potrebbe sfociare in uno stato di recessione globale mettendo all’angolo le banche centrali.

Con in portafoglio 1.100 miliardi di dollari di debito Usa, Pechino è il maggior creditore estero statunitense e questo potrebbe servire alla Cina in tema di trattative.

Nel frattempo, il presidente americano Donald Trump ha fatto sapere che vedrà la controparte cinese, Xi Jinping, al prossimo G20 previsto a giugno in Giappone. “Spero in un incontro proficuo”, ha dichiarato dalla Casa Bianca, dove sta ricevendo il primo ministro ungherese, Viktor Orba’n.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dazi, Pechino va al contrattacco sui T-bond

Guerra dei dazi, tregua di Trump sulle auto

Guerra dei dazi, la Cina al contropiede

Ti può anche interessare

Bankitalia, stress e spread frenano la crescita

Un paese ancora con il freno a mano. E’ l’immagine che emerge dal Rapporto sulla stabili ...

Manovra, 7 miliardi di tasse in più

La nuova manovra di bilancio contiene vari balzelli. E la bomba a orologeria costituita dalle clauso ...

Consulenti, 7 spunti per un 2019 social-mantra perfetto

Il 2018 è ormai alle spalle e con l’arrivo del nuovo anno, nel lavoro così come nella vita p ...