Il bitcoin torna a mostrare i muscoli

A
A
A
Roberta Maddalena di Roberta Maddalena 14 Maggio 2019 | 10:01
Mentre l’azionario americano soffre il peggiore sell-off del 2019, su CoinBase, la criptovaluta avanza del 13,9% a 7.817 dollari.

Sembra essere un buon momento per il Bitcoin. E questo nonostante l’azionario americano soffre il peggiore sell-off del 2019 a causa delle tensioni commerciali tra Usa e Cina. Sull’onda di un trend iniziato lo scorso venerdì, infatti, su CoinBase la criptovaluta avanza del 13,9% a 7.817 dollari. E proprio da venerdì la capitalizzazione delle valute digitali è cresciuta di circa 25 miliardi di dollari tornando sopra i 200 miliardi per la prima volta nel 2019. I motivi? In rete si avanzano diverse ipotesi.

La prima è che con gli asset tradizionali oggetto di vendite, c’è chi preferisce proteggersi puntando su altro. Secondo altri, invece, il mercato si starebbe preparando all’inizio delle attività di compravendita di bitcoin di Fidelity per conto di clienti istituzionali e del trading di criptovalute su E*Trade. Infine, c’è anche chi cita il fatto che Binance, l’exchange da cui la settimana scorsa sono stati rubati 40 milioni di dollari, abbia deciso di agire per recuperare i fondi persi dando credibilità al mercato delle valute digitali.

Difficile, per il momento, ipotizzare un’inversione ribassista di tendenza.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, meglio l’oro del bitcoin

Criptovalute, la megatruffa italiana da 120 milioni di euro

Investimenti, il bitcoin torna a cavalcare il Toro

NEWSLETTER
Iscriviti
X