Spread infuocato, Tria pompiere

A
A
A
Avatar di Redazione16 maggio 2019 | 11:43

Giornata infuocata ieri per lo spread, con il differenziale che è volato ai massimi da dicembre a 291,7 punti base, chiudendo poi sotto la soglia dei 290. Secondo gli analisti, il balzo dipende dalla minaccia di Salvini di sfondare il tetto del 3% del deficit. “Il nervosismo dei mercati è comprensibile alla vigilia delle europee, ma ingiustificato perché gli obiettivi di finanza pubblica del governo sono quelli del Def”, ha affermato il ministro dell’Economia Giovanni Tria, cercando di calmare le acque dei mercati.

Intanto notizie un po’ più rassicuranti provengono dal fronte macro.  Ad aprile l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività, al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell’1,1% su base annua (era +1% a marzo), confermando la stima preliminare. Lo ha comunicato nella giornata di oggi l’Istat.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Italia graziata, lo spread ringrazia

Conti pubblici, continua il pressing Ue sull’Italia

Pagamenti, all’Italia piace ancora il contante

Commissione europea, due di picche all’Italia sul debito

Italia, lo spread torna sui massimi

Italia, meno prestiti alle imprese e bot più cari

Gli italiani si sentono più poveri

Ue, Italia ancora a rischio procedura

Italia, il settore produttivo storce il naso

Governo: una voragine da 8 miliardi

Italia, Fitch vede il Pil quasi a zero

Commissioni sulle performance, il fardello italiano

La Commissione Ue chiede la patrimoniale all’Italia

Private banking, prezzi troppo alti

Allianz Italia, i consulenti fanno la differenza

Ue e Fmi, attacco incrociato sull’Italia

Pil, le grandi banche sono pessimiste

Pil, l’Italia entra in recessione tecnica

Pienone per i Bot e tassi finiscono sottozero

Pil italiano, cala la spada dell’Ue

Manovra, stallo nella trattativa fra Italia e Ue

Manovra, trattativa tutta in salita per l’Italia

Governo dritto sparato verso la multa da 3 miliardi

Regling: l’Italia non è rischiosa

Btp Italia parte l’asta: cedola minima 1,45%

Manovra, l’Italia risponde alle critiche dell’Europa

Le ragioni del banker

Manovra, il vero spread Italia-Germania è a quota 400

L’Italia nel mirino della nuova Lega Anseatica

La nuova lettera UE alza l’allarme debito

C’è sempre una prima volta

Amiral Gestion sbarca in Italia

Pir, il vademecum dei commercialisti

Ti può anche interessare

Allarme debito, l’aumento Iva è una necessità

L’allarme debito non è più solo un allarme, ma un’amara certezza. Secondo le ultime st ...

Caro consulente, c’è un certificato per te

Parla Melania D’Angelo, responsabile del progetto Certificates Hub di Banca Generali. “Puntiam ...

Albo Compro Oro dopo l’estate

L’authority ha tre mesi di tempo per avviare la gestione dell’elenco degli operatori specializza ...