Doris, altri 1,7 milioni su Mediobanca

A
A
A

Il presidente di Banca Mediolanun con Finprog Italia sale allo 0,42% dell’istituto. E intanto costituisce la nuova Lina srl.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino20 maggio 2019 | 08:30

Ennio Doris (nella foto) due mesi dopo il primo shopping ritocca ancora la propria quota in Mediobanca, acquistando 197mila azioni dell’istituto di piazzetta Cuccia. Gli acquisti, secondo le comunicazioni di internal dealing, sono stati effettuati per un esborso complessivo di circa 1,7 milioni di euro fra il 15 e il 16 maggio scorsi in diverse operazioni dalla holding della famiglia Doris, la Finprog Italia.

La famiglia Doris, attraverso Banca Mediolanum di cui Ennio è presidente, possiede un altro 3,3% circa di Mediobanca e fa parte dell’accordo di consultazione dell’istituto di Piazzetta Cuccia.

A firmare l’internal dealing per conto di Finprog Italia è l’amministratore unico Maurizio Carfagna, banchiere da sempre vicino ai Doris e per conto del quale siede nel cda di Mediobanca e come vicepresidente in quello della controllata Mediobanca Sgr. E proprio Carfagna è amministratore unico di Lina srl, nuovo veicolo controllato interamente da Doris che con un capitale di 100mila euro è stato costituito pochi giorni fa: la newco porta il nome della moglie di Doris, Lina Tombolato.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Doris (Banca Mediolanum): “La Mifid 2? Valorizzerà la consulenza finanziaria”

Soldi in Svizzera, radiato un cf ex Mediolanum (e sospeso un altro)

Doris, un tesoro da 100 milioni

Ti può anche interessare

Un trust in una storia di sospensione

Protagonista è il signor Luigi Rigon, sospeso a livello sanzionatorio per tre mesi ...

Consulenti, vi raccontiamo tutta la verità sulla crescita Usa…

La crescita del debito è riuscita a smascherare i problemi strutturali dell’economia statunitense ...

Il grande crollo dei gestori

Si è soliti ritenere che retailers ed automobiles dovranno affrontare i maggiori ostacoli per l’e ...