Consulenti, l’anno d’oro di Allianz Bank

A
A
A

La banca-rete guidata da Pietrafesa raddoppia l’utile a oltre 9 milioni. E tiene le masse a 43,2 miliardi.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino22 maggio 2019 | 07:50

Utile più che raddoppiato per Allianz Bank Financial Advisors (Abfa), la banca-rete di consulenti finanziari e private banker controllata da Allianz Spa, presieduta da Marcello Messori e guidata da Paola Pietrafesa (nella foto). Il bilancio 2018, infatti, secondo quanto riporta oggi MF, ha segnato un profitto di oltre 9 milioni di euro (di cui 8 milioni erogati come cedola alla controllante) rispetto a quello di 4,3 milioni dell’esercizio precedente, a fronte di un totale di attività salito da 4,5 a 5,3 miliardi e pur con un margine d’interesse diminuito da 13,8 a 9,5 milioni.

La banca-rete, forte di oltre 2mila 300 consulenti, ha raccolto durante l’anno 217 milioni nel gestito, oltre un miliardo di prodotti bancari e 1,5 miliardi nel vita mentre gli asset under management, pari a 43,2 miliardi come a fine 2017, sono divisi tra 15,2 miliardi nel gestito, 21,6 miliardi nel vita e 6,4 miliardi nei prodotti bancari. Il risultato di bilancio è stato spinto, pur a fronte di un aumento dei costi operativi di 5 milioni, anche dalla riduzione delle rettifiche di valore per 7,4 milioni. Il margine d’intermediazione si è contratto per un decremento di 4,3 milioni del margine d’interesse e di 7,2 milioni del risultato netto delle attività finanziarie pur a fronte di un aumento di 1,8 milioni delle commissioni nette.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banche, cura dimagrante a base di esuberi

I piani industriali delle principali banche italiane prevedono oltre 26 mila esuberi nei prossimi 5 ...

Consob, Savona detta la linea

Il presidente in pectore vuole introdurre la tecnologia blockchain per aumentare la trasparenza ...

Btp sempre più in mano agli italiani

L’impennata dello spread di metà 2018 ha contribuito a far diminuire la quota di debito pubblico ...