Azioni vs obbligazioni, sulle cedole non c’è storia

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri24 maggio 2019 | 11:04

Sul mercato Europeo non c’è partita: i rendimenti sui dividendi azionari battono i bond. A sostenerlo sono gli esperti di Bank Of America Merrill Lynch, secondo i quali le azioni del Vecchio Continente sconterebbero già il rischio per la frenata in atto dell’economia mondiale. Del resto, la svolta accomodante delle banche centrali ha abbattuto i rendimenti dei mercati obbligazionari, portando gli investitori a guardare con sempre maggiore interesse alle cedole offerte dalle azioni europee. Tant’è che il differenziale di rendimento tra i dividendi azionari e quello dei bond ha ormai raggiunto il livello massimo da un secolo a questa parte.

Come sottolineano gli esperti di Bofa, infatti, i titoli governativi di Paesi come Francia, Germania, e Gran Bretagna continuano a rispecchiare un’aspettativa di tassi d’interesse bassi per un lungo periodo. Mentre il 92% delle azioni stacca un dividendo con un rendimento superiore ai rispettivi titoli governativi. Inoltre, gli analisti si aspettano una crescita degli utili fino al 5%. Questo allontana la prospettiva di un taglio delle cedole.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, i vantaggi del consulente azionista

Salone del Risparmio, Legg Mason GAM: “Azioni: è giunto il tempo delle strategie unconstrained”

Risparmi: boom di polizze, ko azioni e Bot

Ti può anche interessare

Pictet AM: “La Fed? Una presenza che si fa sentire nell’asset allocation”

Una presenza che si fa sentire quella della Federal Reserve sui mercati globali, in parte giustifica ...

Fisco, un tax day da 30 miliardi

Per imprese e famiglie oggi, lunedì 17 giugno sarà il primo «tax day» dell’anno, visto che sar ...

Usa-Cina, rush finale per l’accordo

Un inizio settimana roseo per le Borse europee nella fase finale delle trattative Stati Uniti-Cina ...