Commissione europea, due di picche all’Italia sul debito

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri5 giugno 2019 | 11:08

La Commissione europea preme sul bottone rosso sulla procedura per debito eccessivo. Per Bruxelles, l’Italia ha violato le regole europee per l’anno 2018. Lo farà nel 2019 e nel 2020. E il rallentamento economico, scrive la Commissione nel suo rapporto, giustifica solo in parte lo sforamento. Questo è, di fatto, il primo passo formale verso la procedura d’infrazione, che dovrà comunque discussa durante l’Ecofin, l’assemblea composta dai ministri dell’economia e delle finanze di tutti gli Stati membri, che si terrà il 9 luglio.

Prima di allora, tuttavia, il governo potrebbe contrattare una manovra-bis per mettere in sicurezza i conti (si parla di una manovrina da 3-4 miliardi). Lo stesso ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha anticipato l’inizio di un periodo di negoziati. Di certo c’è, tuttavia, che all’Ue non piacciono né il reddito di cittadinanza, poiché non avrebbe avuto effetti benefici sulla crescita economica, né Quota 100, una misura che cancella in parte gli effetti delle riforme pensionistiche precedenti e aggrava in prospettiva la situazione sul debito, che già nel 2018 è cresciuto al 132% del Pil. Insomma, si apre un nuovo capitolo dello scontro fra la Commissione e il governo gialloverde.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ue, nuova tirata d’orecchie al governo

Governo, l’Europa spacca la maggioranza

Nomine Ue, accordo per Lagarde alla Bce

Commissione UE, cartellino arancione per l’Italia

Governo: manrovescio da Bruxelles, Btp alle stelle

Ue, Italia ancora a rischio procedura

La Commissione Ue chiede la patrimoniale all’Italia

Commissione Ue: reddito di cittadinanza e quota cento non vanno bene

Dopo gelata Ue vola lo spread

Ue e Fmi, attacco incrociato sull’Italia

Manovra, il governo cerca una difficile pace con la Commissione

Manovra, l’Europa già boccia l’Italia

Bail-in, l’Europa vuole regole comuni

Mifid 2, la Commissione Ue vuole il rinvio al 2018

Una trojka di idee da Bruxelles

Un nuovo ciclo di investimenti in Europa potrebbe partire dalla Tobin Tax

Cds, derivati e short: oggi la stretta Ue

Barroso: pronti a tassare le attività finanziarie

Hedge, le nuove regole Ue

Grecia, momento chiave per il salvataggio

Euro ai minimi, fantasma Portogallo

Fondi Hedge – L’Ue rassicura Geithner

Geithner all’Ue: non penalizzate gli hedge

L’Europa studia il Fondo salva-paesi

Banche, la Ue stringe nelle regole

Grecia, sorvegliata speciale

Ue, la recessione è finita

Ue – Ripresa a partire dal 2010

Banche – Aiuti Nordbank, la Commissione Europea indaga

L’Ue e il deficit

Banche – Lloyds al taglio dei conti correnti

Derivati, l'Isda chiede garanzie alla Commissione Europea

Crolla il Pil italiano, aumenta il debito pubblico

Ti può anche interessare

Guerra dei dazi, avanti con la tregua

"Sono felice di comunicare che gli Stati Uniti hanno fatto dei sostanziali progressi nelle trattativ ...

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Amundi

Intervista Paolo Proli, head of retail distribution Italia. ...

Il “buy” del consulente – 26/09/18, da Anima Holding a StM

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...