Dazi, Trump rispolvera le minacce alla Cina

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia11 giugno 2019 | 10:17

Se il presidente cinese Xi Jinping non si presenterà alla riunione del G20, che si terrà i prossimi 28 e 29 giugno a Osaka, Giappone, gli Stati Uniti aumenteranno ancora un’altra volta i dazi. Le nuove minacce, non così nuove, arrivate dal presidente Donald Trump hanno di conseguenza incrementato le preoccupazioni degli investitori sul commercio globale.

Tuttavia il presidente Usa si dichiarerebbe sorpreso se Xi decidesse di non partecipare alla riunione del G20, ma se ciò dovesse verificarsi, gli Stati Uniti che hanno già imposto tariffe sul 35-40% dei prodotti cinesi che gli Usa importano – “tasseranno il restante 60%” dei prodotti esportati.

Nonostante questi nuovi attacchi, le borse asiatiche sono positive stamattina con il Nikkei che ha chiuso a +0,3% sulla scia di Wall Street che ieri ha chiuso in progresso ( l’S&P 500 è salito dello 0,47%, il Dow Jones dello 0,3% e il Nasdaq dell’1,05%).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cina, dazi per 75 miliardi sui prodotti USA. Borse in calo

Dazi, Wall Street festeggia la tregua

Guerra dazi, la Cina gioca sui cambi

Ti può anche interessare

Il “buy” del consulente – 19/10/18, da Anima Holding a Telecom Italia

Articolo a cura di Finanza Operativa Per gli analisti di Kepler Cheuvreux valgono un buy Banca S ...

Consob, Bertezzolo ai saluti

Una storia conclusa in breve tempo. E’ quella del segretario generale della Consob, Giulia Bertezz ...

Cassazione, lo Stato deve pagare l’Imu ai Comuni

Lo Stato rischia di dover pagare un salasso di alcuni miliardi ai comuni ...