Tasse e minibot, Salvini e Tria litigano

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri19 giugno 2019 | 11:03

Matteo Salvini e Giovanni Tria continuano a punzecchiarsi a distanza. Da una parte, il vicepremier Salvini spinge per i mini bot. Il ministro dell’Economia, invece, li boccia senza appello: “Non abbiamo bisogno dei mini bot”, ha detto in un’intervista al Financial Times. Tuttavia, il capo dell’Economia apre sulla flat tax, altro cavallo di battaglia di Salvini: dicendosi d’accordo con “l’idea di ridurre la pressione fiscale sulla classe media e sui redditi medi”. Tuttavia, ha detto ancora Tria, il taglio dovrà essere progressivo e “compatibilmente con i nostri obiettivi di finanza pubblica” venendo compensato da riduzioni di spesa, altrimenti scatteranno gli aumenti dell’Iva.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Flat tax, il via libera di Tria

Flat tax e debito, Tria in trincea

Def, la flat tax resta sulla carta

Ti può anche interessare

Consulente, l’autorevolezza passa dall’abito giusto

Piacere al cliente è un obiettivo che passa anche dal look ...

Enasarco, chi gestisce i soldi dell’ente?

Una commissione parlamentare d’inchiesta su Enasarco, l’ente di previdenza e assistenza degli ag ...

Banca Generali promossa dagli analisti

Raccomandazioni di acquisto per le azioni della società guidata da Gian Maria Mossa, dopo l’appro ...