Istat, nubi minacciose sul pil italiano

A
A
A
Avatar di Redazione 21 Giugno 2019 | 10:48

Una probabilità del 65% di un rallentamento del Pil italiano nel secondo trimestre dell’anno. E’ la stima dell’ Istat sulla nostra economia esposta ieri dal presidente, Gian Carlo Blangiardo, nel suo rapporto annuale presentato in Parlamento. I dati sula produzione industriale fanno pensare a un andamento piatto del prodotto interno lordo anche nella seconda frazione dell’anno, con un rallentamento ancor più marcato delle attese. La nuova stima non cambia però la previsione dell’Istat sul 2019. Nell’arco dell’intero anno, la nostra economia dovrebbe crescere di un risicato 0,3%. Nel Rapporto dell’istituto  nazionale di statistica si parla anche di invecchiamento della popolazione. L’Italia contende  infatti al Giappone il primato di paese più anziano del mondo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fatturato industriale a -11,5% nel 2020, peggiore risultato dal 2009

Pil Italia, l’Istat rivede la crescita del terzo trimestre. E il 2021 andrà peggio del previsto

Effetto Covid, persi 500mila posti di lavoro. Ed è solo l’inizio

NEWSLETTER
Iscriviti
X