Conti, il governo raschia il barile

A
A
A
Avatar di Redazione2 luglio 2019 | 09:26

Nel pacchetto che l’Italia presenta a Bruxelles per evitare la procedura d’infrazione entra anche un decreto legge per blindare i saldi di quest’anno. Come spiega il Mef, il pacchetto varato dal Cdm garantisce un aggiustamento strutturale di bilancio pari a oltre 0,3 punti percentuali di Pil a fronte di un peggioramento di 0,2 punti percentuali previsto nell’accordo di dicembre.

L’assestamento di bilancio certifica una correzione di 6,1 miliardi di euro, comprensiva delle misure fuori dal perimetro del bilancio dello Stato e del decreto-legge per il congelamento di 1,5 miliardi di spese derivanti dal minor utilizzo delle risorse stanziate per reddito e quota 100.

La norma, chiesta dalla commissione Ue, costringe quindi il governo a varare una vera e propria manovra correttiva.

La strategia del Tesoro punta inoltre sull’utilizzo dei risparmi congelati, pari a due miliardi di euro, derivanti dai tagli ai Ministeri e previsti dalla legge di Bilancio, sulle maggiori entrate della fatturazione elettronica, sui dividendi delle partecipate e sull’extra-dividendo della Cassa depositi e prestiti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le pagelline dei conti delle reti (quotate)

Efg, la crescita continua

Ti può anche interessare

Bankitalia, meno prestiti alle imprese

Un calo dello 0,2%. E’ quello registrato dai prestiti alle imprese italiane nel mese di maggio, se ...

SPECIALE ROADSHOW “ROAD TO THE FUTURE”: per Credit Suisse AM giocando si impara

A cosa serve un roadshow se non a tracciare la strada di un settore, quello della consulenza finanzi ...

Investimenti, onniscienti o totalmente folli?

L’investitore individuale è quell’essere perfettamente razionale e onnisciente postulato da ...