Italia graziata, lo spread ringrazia

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia4 luglio 2019 | 10:49

E anche per questa volta l’Italia è stata graziata. Non ci sarà nessuna procedura d’infrazione per debito contro il nostro Paese.

L’annuncio ufficiale è stato dato dal commissario agli Affari Economici Pierre Moscovici: “Avevamo posto tre condizioni all’Italia”, ha detto durante una conferenza stampa, “dovevamo compensare lo scarto per il 2018, quello del 2019 da 0,3 e ottenere garanzie sul bilancio 2020. Il governo ha approvato un pacchetto che risponde alle nostre tre condizioni” e quindi “la procedura per debito non è più giustificata”.

Una notizia che ha subito comportato un effetto positivo sui mercati con Piazza Affari che si conferma tra le migliori con l‘indice Ftse Mib che apre in rialzo grazie anche alla discesa dello spread tra BTp e Bund, che cala  fino a 194 punti con il rendimento del titolo decennale all’1,55%.

Un risultato commentato ieri dal ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che ha dichiarato: “Il Governo sta continuando a lavorare per portare avanti la nostra politica economica e passi avanti sono stati fatti con una stabilità finanziaria, la possibilità di ridurre la pressione fiscale, il tentativo di portare avanti i programmi di investimento”. Tria ha inoltre sottolineato come l’impegno del governo sia stato premiato due volte sia dall’accordo con la Commissione Europea sia dalla reazione estremamente positiva dei mercati.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Conti pubblici, continua il pressing Ue sull’Italia

Pagamenti, all’Italia piace ancora il contante

Commissione europea, due di picche all’Italia sul debito

Spread infuocato, Tria pompiere

Italia, lo spread torna sui massimi

Italia, meno prestiti alle imprese e bot più cari

Gli italiani si sentono più poveri

Ue, Italia ancora a rischio procedura

Italia, il settore produttivo storce il naso

Governo: una voragine da 8 miliardi

Italia, Fitch vede il Pil quasi a zero

Commissioni sulle performance, il fardello italiano

La Commissione Ue chiede la patrimoniale all’Italia

Private banking, prezzi troppo alti

Allianz Italia, i consulenti fanno la differenza

Ue e Fmi, attacco incrociato sull’Italia

Pil, le grandi banche sono pessimiste

Pil, l’Italia entra in recessione tecnica

Pienone per i Bot e tassi finiscono sottozero

Pil italiano, cala la spada dell’Ue

Manovra, stallo nella trattativa fra Italia e Ue

Manovra, trattativa tutta in salita per l’Italia

Governo dritto sparato verso la multa da 3 miliardi

Regling: l’Italia non è rischiosa

Btp Italia parte l’asta: cedola minima 1,45%

Manovra, l’Italia risponde alle critiche dell’Europa

Le ragioni del banker

Manovra, il vero spread Italia-Germania è a quota 400

L’Italia nel mirino della nuova Lega Anseatica

La nuova lettera UE alza l’allarme debito

C’è sempre una prima volta

Amiral Gestion sbarca in Italia

Pir, il vademecum dei commercialisti

Ti può anche interessare

Bankitalia: meno prestiti e mutui più costosi

A gennaio i tassi d’interesse sui prestiti erogati alle famiglie per acquisti di abitazioni sono p ...

Moody’s: Pil italiano al rallentatore

L'agenzia di rating Moody's stima un incremento del pil nazionale dello 0,4% per l'anno appena inizi ...

Fisco, salta lo sconto sulle cartelle

Braccio di ferro fiscale tra Lega e tecnici ...