Caso Ciappazzi, condanna per Geronzi e Arpe

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Luglio 2019 | 17:18

La Cassazione ha confermato la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per l’ex banchiere Cesare Geronzi e a 3 anni e 6 mesi per Matteo Arpe, nell’ambito del processo sul crac delle acque minerali Ciappazzi, filone dell’inchiesta Parmalat. Sono stati condannati anche Roberto Monza e Antonio Muto a 3 anni e due mesi ciascuno, Riccardo Tristano a 3 anni e Eugenio Favale a 2 anni e 2 mesi. Lo si apprende dall’agenzia Ansa.

Per ulteriori informazioni sul caso, potete approfondire qui e qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X