Caso Ciappazzi, condanna per Geronzi e Arpe

A
A
A
Avatar di Redazione4 luglio 2019 | 17:18

La Cassazione ha confermato la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per l’ex banchiere Cesare Geronzi e a 3 anni e 6 mesi per Matteo Arpe, nell’ambito del processo sul crac delle acque minerali Ciappazzi, filone dell’inchiesta Parmalat. Sono stati condannati anche Roberto Monza e Antonio Muto a 3 anni e due mesi ciascuno, Riccardo Tristano a 3 anni e Eugenio Favale a 2 anni e 2 mesi. Lo si apprende dall’agenzia Ansa.

Per ulteriori informazioni sul caso, potete approfondire qui e qui.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Il bitcoin? Roba da ciarlatani, parola di Buffet

Buffett non ha dubbi: Bitcoin è una “illusione” che “attrae  ciarlatani”. ...

Dazi, Trump mette sotto osservazione anche l’Italia

Il caso dazi rompe gli argini territoriali. Non solo Cina, Germania, Giappone e Corea del Sud. Anche ...

Spread, specula che (non) ti passa

Le correlazioni tra l'andamento dei volumi il differenziale tra btp e bund e il future dedicato ...