Governo, l’Europa spacca la maggioranza

A
A
A
di Hillary Di Lernia 17 Luglio 2019 | 10:50

Sarà la tedesca Ursula von der Leyen a guidare la prossima Commissione europea, divenendo così la prima donna nella storia europea a presiedere l’esecutivo comunitario. Ma è un voto che non si può certo definire privo di conseguenze ma che soprattutto delinea perfettamente quella che è la situazione europea attuale.

Innanzitutto è stata una vittoria sul filo del rasoio: l’esponente della Cdu di Angela Merkel, proposta dal Consiglio europeo alla successione di Jean Claude Jucnker, ha raccolto 383 voti a favore ( la maggioranza era di 374) e 327 voti contrari.

Il voto ha spaccato la maggioranza di governo gialloverde: mentre la Lega parla di un’Europa “schiava di Merkel e Macron” i 14 voti del Movimento Cinque Stelle sono stati decisivi per l’elezione di Ursula von der Leyen alla presidenza della Commissione Europea, senza i quali le sarebbe mancato il quorum necessario di 374 voti.

Sulle posizioni grilline si è schierato a favore anche il premier Giuseppe Conte, esprimendo apprezzamento per il programma della Van der Leyen improntato alla difesa dell’ambiente , all’occupazione, al welfare e alle tutele dello Stato di diritto, ma anche sulla riforma del trattato di Dublino per un nuovo patto sulle migrazioni.

A contrario gli europarlamentari della Lega sembrano essersi “irrigiditi” dopo un discorso pronunciato dalla presidente designata alla Commissione europea, Ursula von der Leyen, troppo “spostato a sinistra” e per questa ragione hanno deciso di allinearsi con il resto del gruppo Identità e democrazia che con i suoi 73 deputati ha indicato di votare contro l’ex ministra della Difesa tedesca.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, indici e Commissione Europea: la view di Massara (Pwa)

Nomine Bce e Commissione Europea, l’impatto sui portafogli obbligazionari

Ue, nuova tirata d’orecchie al governo

NEWSLETTER
Iscriviti
X