Morgan Stanley, trimestre in calo ma sorridono le gestioni

A
A
A
Avatar di Redazione18 luglio 2019 | 16:27

Sono stati comunicati al mercato i dati del secondo trimestre 2019 di Morgan Stanley. La società ha mostrato profitti e fatturato sopra le stime del consensus (erano previsti profitti per 1,14 dollari per azione e un fatturato di 9,99 miliardi) ma comunque in calo rispetto al trimestre corrispondente dello scorso anno. Nel dettaglio la banca americana, nel periodo che va da aprile a giugno, ha registrato un utile di 2,201 miliardi di dollari, 1,23 dollari per azione, palesando una contrazione del 10% se si paragonano i risultati di 2,437 miliardi, 1,30 dollari per azione ottenuti nello stesso periodo dell’anno scorso.

Focalizzandoci sui diversi segmenti di attività, il Wealth Management ha registrato entrate nette per l’attuale trimestre di 4,4 miliardi di dollari, in crescita rispetto a 4,3 miliardi di un anno fa. Più sostenuta la crescita per l’Investment Management: I ricavi netti della gestione degli investimenti sono aumentati del 21% forti guadagni di investimento principali. Il trimestre riflette AUM più elevato e flussi netti a lungo termine positivi su tutte le classi di attività.



				

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, dieci consigli per il 2020

Banca Euromobiliare, una convention per le persone

Pictet AM: l’eurozona, un piano per un futuro più luminoso

Investimenti, tra la stabilità e i rendimenti

Investimenti, l’Europa preferisce tenere i soldi sul conto corrente

Consulenti, la gioventù che non avanza

Pictet AM: Fixed Income – Sbloccare il capitale umano nelle economie emergenti

Deutsche Bank FA, 15 nuovi consulenti per Ruggiu

Investimenti, ecco perchè le sri funzionano ma non ancora abbastanza

Consulenti, 6 scelte per un business lunch perfetto

Allianz Italia, raccolta sugli scudi nel 2019

Investimenti, high yield, i vantaggi di un approccio globale

Investimenti, asset liquidi e di qualità per vincere la sfida al rendimento

Investimenti: strategie non direzionali, tra dispersione e protezione

Azimut: un ingresso, quattro mosse e un grande obiettivo

IWBank, settebello nel reclutamento

Bce, il commiato di Draghi

Investimenti, tra borsa e unicorni

BMO: “Opportunità per il 2020? Gli investimenti più rischiosi”

Fineco a tutto Forex

IWBank PI, super ingresso tra i wealth banker

Accordo Brexit, il punto dei gestori

Credem, la carica dei volontari

Investimenti, come muoversi coi tassi bassi

Investimenti, paradosso delle obbligazioni “verdi”

Investimenti: high yield, quando il rischio premia

Allianz Bank FA, advisory in riva al lago

IWBank PI, la rete acquista peso

Investimenti, azionario ai tempi supplementari

Oggi su BLUERATING NEWS: maxi dividendo in arrivo per Mediolanum

Astolfi-Capital Group, ora è ufficiale

Investimenti: oops they did it again

Credem, è tempo di fusioni interne

Ti può anche interessare

La gufata del venerdì: una nuova bolla immobiliare

Le parole immobiliare e bolla nella stessa frase bastano da sole a evocare fantasmi del recente pass ...

Consulenti, più della metà lavora con i social

Il mondo dei social network conquista anche i consulenti finanziari. Almeno secondo l'osservatorio m ...

Consulente, guarda come si comportano gli investitori con la volatilità

Negli ultimi tre mesi del 2018 si è registrata una fase di forte volatilità. Ma come si sono compo ...