Btp, rendimenti ai minimi

A
A
A
Avatar di Redazione19 luglio 2019 | 14:48

I rendimenti dei Btp decennali sono ai minimi da ottobre 2016, all’1,55% contro il 2,74% toccato il 31 maggio scorso. E lo stesso ribasso, nell’ultimo mese e mezzo, ha caratterizzato tutte le altre scadenze dei titoli di Stato italiani. E’ la logica conseguenza del crollo dello spread, che ha toccato giovedì il nuovo minimo dal 22 maggio 2018 a 186 punti base. Un ridimensionamento dovuto innanzi tutto, come evidenzia Il Sole 24Ore, dalla riduzione del rischio Italexit, dopo il compromesso raggiunto dal governo con Bruxelles per evitare la procedura d’infrazione. Nonostante la riduzione dei tassi d’interesse su Bot e Btp (oggi sono negativi quelli sui titoli fino alla scadenza biennale), l’Italia resta comunque il Paese dell’Eurozona – Grecia esclusa – che paga i rendimenti più elevati: per i Btp decennali paghiamo 1,14 punti più della Spagna e 1,08 punti più del Portogallo.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

ConsulenTia19, gestori in vetrina: GSAM

Intervista Davide Andaloro, market strategist di Goldman Sachs Asset Management ...

Bluerating Awards 2019: Credem, ecco i cf in nomination

Consulenti di fama, area manager e giovani talenti. Fra qualche settimana saranno premiati a Milano ...

Investimenti, il miraggio del 3%

Momento critico per chi ambisce ad ottenere dal mercato obbligazionario almeno un rendimento del 3%. ...