Il Dragone si mangia gli Usa

A
A
A
di Redazione 23 Luglio 2019 | 10:17

Cina batte Stati Uniti 129 a 121. Per la prima volta nella storia, nella classifica globale delle cinquecento maggiori aziende per fatturato stilata dalla rivista Fortune, le società cinesi primeggiano su quelle a stelle strisce. Il sorpasso si è quindi consumato nel 2019, ed è il risultato dell’ascesa irresistibile degli ultimi decenni che ha riguardato l’economia del Dragone. Basti pensare che nella stessa classifica, solo dieci anni fa, le imprese cinesi presenti erano solo 43. E vent’anni fa appena otto.

Le aziende cinesi più grandi hanno generato complessivamente un fatturato di 32.700 miliardi di dollari e 2,15 miliardi di profitti, per un totale di persone occupate di 69,3 milioni. Dando uno sguardo alla classifica nel suo complesso, si vede che a primeggiare è l’americana Walmart con 514,4 miliardi di fatturato, mentre al secondo posto c’è la compagnia petrolifera cinese Sinopec con 414,6 e, infine, chiude il podio il gruppo olandese Royal Dutch Shell con oltre 396 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, la view sulle azioni cinesi di KraneShares

Mercati, Cina: yuan ed esportazioni al top

Investimenti, Cina: dopo lo shock normativo non mancano le opportunità

NEWSLETTER
Iscriviti
X