Hard Brexit, una mazzata per il Regno Unito

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 26 Luglio 2019 | 10:56

Boris Johnson, il paladino della “hard brexit”, ce l’ha fatta. Il nuovo “Trump inglese” (così come lo definiscono i social) è un politico conservatore che va dritto al punto senza giri di parole e che già sta facendo discutere per il suo modo di stroncare in modo definitivo le trattative in corso per evitare all’ultimo momento la Brexit, l’uscita dalla Ue. L’arrivo di un personaggio così irruento alla guida del Regno Unito quando mancano tre mesi alla decisione definitiva porta con sé il timore che le tensioni causate dall’uscita dall’UE portino ad una disgregazione dell’Unione, favorendo le pulsioni anti-inglesi e le spinte indipendentiste in Galles, Scozia e Irlanda del Nord.

Difatti, come sottolinea il Sole 24 Ore, The Conservative and Unionist Party vuole la Brexit a tutti i costi, anche a costo di sgretolare l’Unione. Due terzi dei membri sono convinti che uscire dall’Unione Europea in tempi brevi e con un “no deal” sia molto più importante dello stesso Regno Unito.

In Scozia, dove al referendum del 2014 aveva vinto il “no” alla separazione del Regno Unito, ora con la vittoria di Johnson e la possibilità di una hard Brexit, la miccia indipendentista scozzese si è riaccesa.

Situazione diversa in Galles, dove nonostante sia la regione che ha ricevuto più aiuti e fondi dall’UE, nel referendum del 2016 è prevalso il voto a favore della Brexit. Malgrado i non distesi rapporti con Londra, dalla quale i gallesi si sentono profondamente traditi, la debolezza economica del Paese risulta un grande ostacolo all’indipendenza.

Per quanto riguarda l’Irlanda del Nord, quasi il 56% degli abitanti aveva votato contro la Brexit, ma ora l’opinione pubblica sta cambiando, soprattutto per la mancanza di un governo stabile e funzionante a Belfast e per il clima “troppo” tollerante della Repubblica (liberalizzazione dell’aborto e permesso di celebrazione per matrimoni gay), in netto contrasto con le tradizioni vedute dell’Irlanda del Nord.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Brexit, costi e perturbazioni economiche da far rizzare i capelli

Dopo il vaccino e le elezioni Usa, Brexit ultima sfida per i mercati nel 2020

Dalla Brexit al Covid, Gran Bretagna verso il punto di non ritorno?

NEWSLETTER
Iscriviti
X